07 Dicembre 2019 - Aggiornato alle 13:43
SPORT
Il Napoli al lavoro a Castelvolturno. Torna Kalidou
17 Agosto 2019 15:41 —

Ferragosto di lavoro per i partenopei sui campi di Castelvolturno, con Kalidou Koulibaly che ha iniziato la preparazione per la gioia di Carlo Ancelotti; il tecnico, infatti, ha iniziato a godere delle prime prove difensive con il muro formato dal senegalese e da Kostas Manolas. Se i calciatori sgobbano sul campo, Giuntoli è impegnato in ufficio (ed in giro per il Mondo) per tentare di completare la rosa a disposizione di Re Carlo. Chiusa la trattativa con il PSV per Hirving Lozano – ad inizio della prossima settimana fissate le visite mediche a Villa Stuart, propedeutiche alla firma sul contratto – il Ds partenopeo è a caccia di un altro profilo offensivo proprio come chiesto dal suo tecnico. La situazione relativa a James Rodriguez è ancora in fase di stallo; Zidane – nella conferenza stampa di ieri – ha ribadito di essere felice di aver a disposizione il colombiano. Nulla di più falso! Non si sentivano bugie di tal portata dai tempi di Pinocchio. Il francese è stato costretto ad utilizzare la diplomazia per non fare il gioco di De Laurentiis ma, fosse per lui, l’avrebbe già ceduto (anche perché vuole Pogba). Il Napoli, dal canto suo, aspetta che Florentino Pérez, in mancanza di altre alternative e soluzioni, dia il ragazzo in prestito oneroso con diritto di riscatto, operazione che potrebbe avvenire anche in chiusura di mercato. Capitolo bomber. Fernando Llorente è sempre un’ipotesi, un’opzione da tenere calda ma è pur sempre il piano B. Giuntoli, infatti, spera sempre di convincere Wanda Nara e Mauro Icardi a sposare il progetto azzurro. La Roma, con il rinnovo di Dzeko, si è tirata fuori dalla corsa all’argentino e, contestualmente, ha rinunciato ad Arek Milik, pur seguito nelle scorse settimane. L’Inter ha proposto uno scambio con Zielinski rifiutato dai partenopei, con De Laurentiis pronto allo sforzo economico (ritiene un affare ingaggiare un calciatore del calibro di Icardi sottoprezzo) se dovesse ricevere segnali di apertura da Maurito. I prossimi giorni saranno decisivi, intanto tra una settimana sarà già campionato, con il Napoli impegnato a Firenze contro i viola di Commisso con Ancelotti che, al momento, può contare sul solo Mertens come punta, considerato il fastidio ai flessori accusato da Milik negli Stati uniti che gli costringe ad allenamenti differenziati già da qualche giorno.  

Giovanni Spinazzola 

17 Agosto 2019 15:41 - Ultimo aggiornamento: 17 Agosto 2019 15:41
Commenti (0)


Per commentare questa notizia accedi all'applicazione o registrati se non hai ancora un account
Questo sito utilizza cookie tecnici per offrirti una migliore esperienza di navigazione sul sito.
Navigando su questo sito accetti l'utilizzo dei cookie.

Chiudi