30 Ottobre 2020 - Aggiornato alle 08:54
SPORT
Juventus-Napoli: "Fiumi di parole ma nulla è cambiato" di Giovanni Spinazzola
05 Ottobre 2020 23:19 —

In coda ad una lunga giornata in cui si è detto nuovamente tutto ed il contrario di tutto, con avvocati, scienziati, giuristi e chi più ne più ne metta a parlare davanti ad un microfono oppure un taccuino qualsiasi, nulla è cambiato. O, meglio, qualcosa sì è mosso. Il giudice Sportivo ha chiesto un supplemento di indagini – almeno quello – e la decisione non arriverà quindi tra martedì e mercoledì ma potrebbe trascorrere anche l’intera settimana. Intanto il Cts, firmatario del protocollo, ha ribadito ancora una volta come l’Asl abbia competenza massima e priorità assoluta nei casi di Covid, così come la Legge dello Stato è primaria e non può essere scavalcata da niente e nessuno, Lega Calcio compresa. Concetto poi ripreso da Sandra Zampa, sottosegretaria alla Salute che, a InBlu Radio, ha chiarito come “sia stata semplicemente applicata una legge. La Asl aveva titolo di intervenire perché lo stabilisce il protocollo". Già questo dovrebbe bastare in un Paese civile e normale, con De Laurentiis che, nel frattempo, ha inviato una sorta di memoria difensiva al Ministro Spadafora, probabilmente stessa che sarà inviata alla Procura della Figc dopo l’apertura delle indagini. Ed il Codancos, intanto, si è già detto pronto ad intraprendere azioni legali nei confronti della Figc e della Lega Calcio, allo scopo di tutelare i tifosi, in caso agli azzurri venga inflitto lo 0-3 a tavolino. 

Intanto si è chiuso ufficialmente il calciomercato. Ed il Napoli l’ha chiuso con il botto, ufficializzando l’acquisto di Tiemoué Bakayoko, ex Milan, voluto fortemente da Gattuso. Il centrocampista, sui social, ha già espresso la sua soddisfazione per la nuova destinazione. “Nuova squadra, nuova sfida” ha scritto l’ex Chelsea, arrivato in prestito secco e già sbarcato a Castel Volturno, dove la squadra è in isolamento fiduciario. Un solo colpo in entrata nell’ultimo giorno, il tassello che mancava con una trattativa lampo durata appena tre giorni, un record per il Napoli, che ha ora una squadra (quasi) completa. Non è arrivato l’esterno di centrocampo ma Lozano ha dato ampie garanzie in quella porzione di campo, poi spetterà a Gattuso inventarsi qualcosa. Sta di fatto che la squadra è decisamente competitiva.

Giuntoli, ratificato l’ingresso di Bakayoko, si è concentrato sulle uscite. Sfumata quella di Milik alla Fiorentina, con il polacco che ha rifiutato la destinazione dopo l’accordo trovato tra le due società. I viola erano pronti a tutto, fino a spingersi ai 4 milioni di euro a stagione ma il 99 ha puntato i piedi e finirà fuori squadra, in tribuna almeno fino a gennaio. Sfumata anche la cessione di Fernando Llorente, stavolta non per volontà dello spagnolo che, forse, potrà ritornare utile a Ringhio. Sono partiti in quest’ultimo giorno, invece, Luperto in prestito secco al Crotone ed Adam Ounas, colpo del Cagliari last minute con la formula di un prestito oneroso da due milioni di euro e diritto di riscatto fissato a 14. Resta, invece, Malcuit per un ripensamento degli azzurri, così come Maksimovic. 

05 Ottobre 2020 23:19 - Ultimo aggiornamento: 05 Ottobre 2020 23:19
Commenti (0)


Per commentare questa notizia accedi all'applicazione o registrati se non hai ancora un account
Questo sito utilizza cookie tecnici per offrirti una migliore esperienza di navigazione sul sito.
Navigando su questo sito accetti l'utilizzo dei cookie.

Chiudi