18 Ottobre 2021 - Aggiornato alle 04:03
MONDO ANIMALE
L'animale migliore per la Pet terapy
17 Settembre 2021 12:23 —

Le domande che potrebbero sorgere sono molteplici: quale animale sarà più adatto per una patologia specifica o per un soggetto in età evolutiva? Dare risposta a questo interrogativo non è semplice, tuttavia esistono consolidate esperienze che possono suggerire dal principio l’approccio più efficace; ad esempio l’interazione bambino-cane è molto proficua: al piccolo viene data un’insostituibile e preziosa opportunità di sviluppo e di crescita psicologica, emotiva e caratteriale, egli imparerà a relazionarsi con altri esseri viventi, ed aumenteranno in lui l’autostima e il senso di responsabilità. Il cane è per un bambino un compagno di giochi formidabile, e non solo, dal momento che la relazione che li lega va ben al di là dell’aspetto puramente ludico, ma coinvolge profondamente la sfera emotiva, dando luogo ad un vero e proprio processo di attaccamento affettivo. È importante la guida dell’operatore, la cui funzione consiste nel fornire al bambino gli strumenti necessari per interpretare le esigenze che l’animale non riesce ad esprimere e che il bambino, in base all’età, può non riuscire a comprendere, come la fame, la sete, le cure e le attenzioni di cui necessità. In generale la scelta dell’animale va fatta in funzione degli obiettivi che si vogliono raggiungere, a tal fine bisogna tenere ben presenti le caratteristiche dell’animale. Il cane si presta bene perché è un animale particolarmente interattivo, quindi idoneo alla relazione.

Domenico Esposito

17 Settembre 2021 12:23 - Ultimo aggiornamento: 17 Settembre 2021 12:23
Commenti (0)


Per commentare questa notizia accedi all'applicazione o registrati se non hai ancora un account
Questo sito utilizza cookie tecnici per offrirti una migliore esperienza di navigazione sul sito.
Navigando su questo sito accetti l'utilizzo dei cookie.

Chiudi