04 Agosto 2021 - Aggiornato alle 12:06
MONDO ANIMALE
L’antenato del cane
25 Giugno 2021 11:02 —

Ogni specie su questa terra ha un antenato dal quale discende. Avreste mai immaginato che un barboncino, un bassotto, un pechinese, piuttosto che un mastino napoletano abbiano un’unica discendenza, è difficile convincersi ma pare che sia così.

Secondo alcune teorie le razze si sarebbero evolute a partire dal lupo, altre dallo sciacallo. Negli ultimi anni però, con l’avvento della genetica e i progressi scientifici nell’ambito del DNA mitocondriale, lo scrigno storico delle antiche informazioni sullo sviluppo di ciascuna singola specie, pare si sia appurato che il Canis Lupus Familiaris, nome scientifico del nostro cane domestico, derivi inequivocabilmente dal lupo grigio. Tuttavia le ibridazioni con lo sciacallo non possono essere escluse nel corso dei tempi visto che l’unione tra lupo e sciacallo genera ibridi fertili, come pure accade nell’ibridazione tra lupi e cani domestici che vivono allo stato brado.

Alcuni autori hanno ipotizzato che la domesticazione del lupo risalisse addirittura a 135000 anni fa. Il dubbio, di chi scrive, è sempre stato il molossoide per cui non ho mai creduto che un mastino napoletano potesse avere un’origine così diversa quale è il lupo.  

Il primo documento storico che testimonia l’esistenza del mastino in compagnia dell’uomo è un bassorilievo Assiro risalente al IX secolo a.C., oggi visibile al British Museum di Londra. Pare che siano stati i Fenici prima dei Romani a diffondere questa razza di cane in tutto il mediterraneo. L’ipotesi, forse, è che in qualche isola o parte del mondo si sia potuta evolvere questa specie particolare di razza canina, diversa da una discendenza lupoide.

Siamo ovviamente nel campo delle ipotesi che cercheremo di esaminare ulteriormente nei prossimi articoli. Certo è che ci troviamo di fronte a un grattacapo difficilmente intuibile, probabilmente la scienza ha maggiori certezze che cercheremo di approfondire.

Domenico Esposito

25 Giugno 2021 11:02 - Ultimo aggiornamento: 25 Giugno 2021 11:02
Commenti (0)


Per commentare questa notizia accedi all'applicazione o registrati se non hai ancora un account
Questo sito utilizza cookie tecnici per offrirti una migliore esperienza di navigazione sul sito.
Navigando su questo sito accetti l'utilizzo dei cookie.

Chiudi