29 Gennaio 2023 - Aggiornato alle 09:38
SALUTE

L'ASL Napoli 1 Centro avvia il censimento delle vaccinazioni obbligatorie per i bambini nati nel 2020

21 Dicembre 2022 08:32 —

L’ASL Napoli 1 Centro lancia un’importante azione di prevenzione primaria dedicata alla salute dei più piccoli. Nell’ottica di contrastare e ridurre l’impatto delle malattie infettive prevenibili grazie al vaccino è partito in questi giorni un attento censimento nell’anagrafe vaccinale dei bambini nati nel 2020, con l’obiettivo di verificare eventuali inadempimenti rispetto alle vaccinazioni obbligatorie per legge previste nei primi 24 mesi di vita.

Già dai primi riscontri è evidente che ad oggi sono molti i bambini nati del 2020 che - nonostante la forte azione messa in campo dai Centri Vaccinali e dai Pediatri di Libera Scelta - non hanno completato il ciclo dell’esavalente anti Difto-Tetano-Pertosse-Polio-Haemophilus Influenzae tipo b￾Epatite B (3 dosi entro 2 anni di età) o che non hanno eseguito la vaccinazione anti morbillo-rosolia￾parotite (1 dose entro 2 anni di età) o, ancora, privi della copertura anti varicella (1 dose entro 2 anni 
di età). Per questo, la ASL Napoli 1 Centro lancia un forte appello ai genitori di tutti i bimbi interessati a rivolgersi al più presto ai Centri Vaccinali, per eseguire le vaccinazioni mancanti.

L’adempimento degli obblighi previsti dalla normativa vigente in materia (Decreto Legge 73/2017 convertito con modificazioni dalla Legge 119/2017) consente di poter richiedere l’iscrizione / confermare la frequenza alla scuola dell’infanzia e di evitare di incorrere in sanzioni amministrative. 

In ogni caso, a tutela della salute dei bambini e della salute pubblica, l’ASL attuerà tutte le azioni possibili per l’individuazione dei ritardatari o degli inadempienti, anche attraverso il prezioso supporto dei Pediatri di Libera Scelta. Ciascun caso sarà valutato singolarmente con la massima attenzione, incrociando e analizzando i dati fattuali disponibili. Si raccomanda a tutte le scuole dell’infanzia pubbliche e private il rispetto delle regole dettate dalla normativa vigente in materia.

21 Dicembre 2022 08:32 - Ultimo aggiornamento: 21 Dicembre 2022 08:32
Commenti (0)


Per commentare questa notizia accedi all'applicazione o registrati se non hai ancora un account
Questo sito utilizza cookie tecnici per offrirti una migliore esperienza di navigazione sul sito.
Navigando su questo sito accetti l'utilizzo dei cookie.

Chiudi