24 Febbraio 2019 - Aggiornato alle 04:28
CRONACA
La truffa corre sul web. Rubano la casella di posta elettronica e inviano richieste di aiuto in denaro ai contatti ignari
31 Gennaio 2019 16:10 —

La truffa corre sul web. Questa volta via mail. E' accaduto ad una nota professionista napoletana che si è vista rubare la sua mail con i relativi contatti ai quali è stata spedita, chiaramente a sua insaputa, una richiesta di aiuto, naturalmente in denaro. Una volta rubata la casella di posta i ladri cambiano la password di accesso cosa che impedisce al legittimo proprietario di entrare nel suo account e gestiscono le mail sia in entrata che in uscita. Per cui, la truffa si svolge così: ti arrivano due mail da quel mittente, ripetiamo mail rubata, che recita: "Salve, Aiutami, Ho bisogno del tuo sostegno. Rispondimi rapidamente. Grazie". E se nella rubrica rabata ci sono anche i numeri di telefono, per rendere più reale la truffa ti squillano anche sul cellulare. Un numero sconosciuto ed al quale tu ti appresti a richiamare ma che risulta irraggiungibile. Allora, tu, preoccupato, rispondi alla mail per chiedere spiegazioni. E ti giunge una seconda mail che recita: "Grazie per la tua risposta e mi dispiace di scomodarti. Sono in vacanze in Costa d'Avorio ed ho dimenticato le mie cose (il mio cellulare, carta di credito e contanti) in un taxi, al momento non ho a disposizione nulla. E’ imbarazzante per me chiederti questo, ma desidererei che mi potessi sbloccare con 1000 €, al momento del mio rientro ti rimborserò al più presto possibile. Ti prego di tenere questa mail solo per te per non inquietare i miei. Se sei disposto ad aiutarmi, ti dirò come fare. Attendo tua risposta e grazie infinite". Dopo di che chi ci casca riceverà il numero di una carta prepagata cui accreditare i mille euro ed il gioco è fatto. Quindi, molta attenzione e, se è possibile, contattare immediatamente il vero mittente della mail o qualche suo conoscente prossimo. Per quando concerne, invece, la nostra sicurezza, la polizia postale consiglia di cambiare spesso le password e renderle sempre più complicate da hackerare. Va di per se che chi è vittima del furto della casella postale deve immediatamente sporgere denuncia alla polizia postale. La Polizia di Stato, per venire incontro alle esigenze dei cittadini e consentire il disbrigo di determinate pratiche in maniera più agevole e veloce, ha realizzato il servizio “Denuncia via web”, un progetto che realizza un nuovo rapporto di collaborazione, perché sarete voi ad iniziare il “lavoro”. Por ogni info vai su https://www.commissariatodips.it/

31 Gennaio 2019 16:10 - Ultimo aggiornamento: 31 Gennaio 2019 16:10
Commenti (0)


Per commentare questa notizia accedi all'applicazione o registrati se non hai ancora un account
Questo sito utilizza cookie tecnici per offrirti una migliore esperienza di navigazione sul sito.
Navigando su questo sito accetti l'utilizzo dei cookie.

Chiudi