23 Settembre 2018 - Aggiornato alle 20:40
SPORT
Lazio-Napoli: Le pagelle di Giovanni Spinazzola
19 Agosto 2018 09:49 —

Karnezis 6,5: Una sola parata, a mano aperta, ma determinante (anche se poi è stato segnalato il fuorigioco). In crescita, forse anche stimolato dall’arrivo di Ospina, il greco mostra anche personalità rimproverando l’intera difesa sul palo di Acerbi. 
Hysaj 6,5: Sgomma sulla fascia ma è decisamente più efficace in fase difensiva che in quella offensiva. Dai piedi dell’albanese, però, parte il cross da cui nasce l’1-1 di Milik. 
Albiol 7: Monumentale. Lo spagnolo guida la difesa e dimostra tutta la sua imprescindibilità con alcune chiusure davvero importanti e fondamentali. Un solo neo, in occasione del gol di Immobile.
Koulibaly 6,5: Dopo l’errore sul gol laziale in collaborazione con Albiol e Mario Rui, il senegalese è tutto un crescendo fino a chiudere tutti i varchi nel finale arroventato. 
Mario Rui 6,5: Anche lui si deve portare il fardello dell’errore sul gol biancoceleste. Sulla corsia sinistra, però, punge più di uno scorpione, con movimenti e sovrapposizioni letali. 
Allan 7,5: Intoccabile, imprescindibile, fenomeno. Il brasiliano recupera un’infinità di palloni e dimostra tutto il suo valore e l’importanza nella mediana azzurra. Migliore in campo. 
Hamsik 6,5: Il capitano, rispetto alle ultime amichevoli, è decisamente un altro giocatore; la regia passa dai suoi piedi e lo slovacco dimostra sempre maggiore confidenza con il nuovo ruolo. 
(Diawara 6: Il classe ’97 entra per dare maggiore protezione al centrocampo e svolge appieno il suo compito). 
Zielinski 6: Il polacco, forse non ancora al meglio della condizione, regala un solo acuto nella sua partita: il tiro, poi deviato, che si stampa sul palo. Deve migliorare. 
(Rog s.v.)
Callejon 7: Appare apatico, abulico, eppure c’è sempre. Regala l’assist a Milik per l’1-1 e chiude in crescendo, da esterno di destra a blindare la corsia. 
Milik 7: Inizio in salita per il polacco, che manca l’appuntamento con il pallone in un paio di occasioni sbagliando anche i movimenti. Sembra “pesante”, affaticato ma il gol poi annullato lo sblocca. Da lì segna il gol del pareggio, impegna severamente Strakosha e si offre come prezioso aiuto alla squadra. 
Insigne 7: Il folletto di Frattamaggiore prende solo le misure nel primo tempo per poi inchiodare Strakosha con un arcobaleno sotto gli occhi di Ancelotti in panchina e Mancini in tribuna. Il gol dell’1-1 è la classica azione sarriana con servizio per Callejon dall’altro lato del campo.
(Mertens s.v.)
All. Ancelotti 7: Il Napoli visto oggi è a metà strada tra quello dello scorso anno di Sarri, con possesso palla e scambi stretti e quello nuovo di Ancelotti, con lancio lungo e gestione della palla oculata a vantaggio acquisito. 

19 Agosto 2018 09:49 - Ultimo aggiornamento: 19 Agosto 2018 09:49
Commenti (0)


Per commentare questa notizia accedi all'applicazione o registrati se non hai ancora un account
Questo sito utilizza cookie tecnici per offrirti una migliore esperienza di navigazione sul sito.
Navigando su questo sito accetti l'utilizzo dei cookie.

Chiudi