20 Aprile 2021 - Aggiornato alle 19:10
SALUTE
Le Dipendenze ci allontanano dalla vita reale e dai nostri diritti/doveri
10 Marzo 2021 13:37 —

La dipendenza è una schiavitù che ci allontana dalla vera essenza delle cose. Troppo sesso ed una vita dedita al piacere portano alla depressione. Vivere di solo spirito ed emozioni procura un distacco dalla realtà, che va vissuta anche con raziocinio. Per non parlare dalla dipendenza dal gioco, dalla pornografia, dalle corse dei cavalli, dalla droga, dall’alcol, dagli zuccheri. Ciò ci impedisce di fare e di arricchire la nostra coscienza, oltre che a danneggiarci fisiologicamente e psicologicamente. Ci fa essere meno responsabili e non ci permette di costruire buone relazioni sociali. Lo stesso vale quando ci facciamo prendere dal troppo lavoro, dalla dipendenza dai cellulari, dai social network, dal computer, dalla televisione. Chi può dire di non aver mai avuto a che fare con una dipendenza del genere? I rischi derivanti da queste forme di agire quotidiano distruggono la nostra coscienza, grazie alla quale si forma la rappresentazione di noi stessi e del mondo esterno. La gestione di questi rischi è quindi di importanza fondamentale. I nostri figli facciamoli allenare nella gestione dalla dipendenza da cellulare, ponendo, quindi, attenzione alle dipendenze, perché possono imbruttirci al punto da indurre alla mancanza di rispetto verso chi ci sta accanto e ciò che ci circonda. Il “troppo” non deve mai prendere il sopravvento: per questo ci vuole equilibrio nelle nostre vite, per raggiungere il quale sono determinanti l’etica e la giusta misura.

Domenico Esposito

 

10 Marzo 2021 13:37 - Ultimo aggiornamento: 10 Marzo 2021 13:37
Commenti (0)


Per commentare questa notizia accedi all'applicazione o registrati se non hai ancora un account
Questo sito utilizza cookie tecnici per offrirti una migliore esperienza di navigazione sul sito.
Navigando su questo sito accetti l'utilizzo dei cookie.

Chiudi