29 Novembre 2021 - Aggiornato alle 13:29
POLITICA
Le Figaro: "Napoli è il terzo mondo d’Europa"
16 Novembre 2021 16:47 —

Le Figaro: "Napoli è il terzo mondo d’Europa". Lo scrive per il prestigioso giornale francese Valèrie Segond che mette il dito nella piaga e ricorda il tunnel della Vittoria chiuso, Bagnoli e i suoi trent’anni di promesse e progetti caduti nel vuoto, il traffico nelle strade, il degrado, il verde abbandonato. «Mentre tutte le città d’Europa si trasformano, Napoli resta arroccata ai suoi cliché, che sono anche il suo fascino». Perciò i turisti la amano, la vita culturale è vivaceei musei di certo affollati, ma la vita quotidiana resta difficile, con i trasporti pubblici che afannano, i cantieri della metropolitana aperti dal 1990 e ancora in sospeso eiservizi comunali poco efficienti, con un organico di addetti insufficiente e la povertà nelle periferie esplosiva. «Una povertà dei servizi— che ha raccontato a Le Figaro il direttore del Corriere del Mezzogiorno, Enzo d’Errico — ha innanzi tutto penalizzato gli indigenti, che non possono permettersi di ricorrere a servizi privati». La piccola delinquenza e la camorra occupano in modo diverso i territori e fanno affari anche nel settore della sanità. Intanto la Regione ha avviato alcune azioni di rigenerazione urbana, come a Scampia, «città dormitorio a Nord di Napoli celebre per Gomorra» rileva il giornale francese. Per il giornale francese Manfredi è stato atteso dall' élite napoletane come il Messia». L'unico capace di risollevare le sorti di una cità in pieno decadimento e abbandonata a se stessa dall'imperante demagogia degli ultimi dieci anni. Non è un caso se il Rapporto sulla qualità della vita 2021 classifica Napoli al penultimo posto."Le ombre sono cupe. "Napoli è sommersa dai debiti (5 miliardi di euro la stima della Corte dei Conti ndr) e ha il più alto debito procapite in Italia" come conferma a Segond il candidato Manfredi. Che adesso, da sindaco, si è rimboccato le maniche, ha una sua squadra e aspetta che il Governo mantenga alcune promesse. Mentre la Francia osserva da lontano", scrive Anna Paola Merone sull'edizione odierna del Corriere del Mezzogiorno.

Antonio Pianelli  

16 Novembre 2021 16:47 - Ultimo aggiornamento: 16 Novembre 2021 16:47
Commenti (0)


Per commentare questa notizia accedi all'applicazione o registrati se non hai ancora un account
Questo sito utilizza cookie tecnici per offrirti una migliore esperienza di navigazione sul sito.
Navigando su questo sito accetti l'utilizzo dei cookie.

Chiudi