06 Dicembre 2022 - Aggiornato alle 17:23
CULTURA&SPETTACOLO

Libri: “Sulla fine dei tempi”. Luigi Angelino reinterpreta i vecchi testi, alla luce dei nuovi flagelli, dalla pandemia alla guerra in Europa. In libreria per Stamperia del Valentino

20 Ottobre 2022 11:55 —

Per la collana I Polifemi di Stamperia del Valentino, arriva in libreria “Sulla fine dei tempi” di Luigi Angelino (euro 18, pagg 164).

Con le espressioni “Ultimi tempi” o “Ultimi giorni”, le profezie bibliche e di altre civiltà antiche si riferiscono ad un’epoca di eventi straordinari e drammatici: tutto ciò che dovrebbe avvenire nella fase conclusiva dell’esistenza del mondo, almeno nella versione in cui noi lo conosciamo. Nell’angoscia collettiva cristiana, “gli Ultimi tempi” sono caratterizzati dell’avvento dell’Anticristo, l’emissario di Satana sulla Terra, la persona capace di nascondere la propria somma iniquità, travestendosi di finta luce e conquistando un potere immenso sull’intero pianeta, un potere che potrebbe manifestarsi nell’ambito politico, religioso e finanziario. Ma i discorsi sugli “Ultimi tempi” possono avere una connotazione laica, oltrepassando la dimensione puramente religiosa. L’Anticristo, infatti, non è da considerarsi per forza come una persona, ma può essere visto come un’ideologia corrotta e blasfema che, abbandonando qualsiasi ambizione metafisica, si deumanizza nel materialismo più sfrenato, dove “il marchio senza il quale non si può comprare o vendere” costituisce la punizione che si autoinfligge lo stesso genere umano. Senza alcuna esagerazione millenarista, i recenti eventi tragici, come la pandemia da Covid-19, il conflitto bellico sul territorio europeo che fa temere un’escalation nucleare, nonché la dilagante crisi economica, che arricchisce pochi ed impoverisce la maggior parte della popolazione mondiale, ci spingono a reinterpretare i vecchi testi, alla luce dei nuovi flagelli, con l’occhio vigile e razionale di chi non perde mai la speranza.

Volume acquistabile su tutte le piattaforme di settore e sul sito della casa editrice: www.stamperiadelvalentino.it

L’autore

Luigi Angelino nasce a Napoli, dove si laurea in Giurisprudenza. Nel 2017 pubblica il romanzo “Le tenebre dell'anima”, nel 2018 la sua versione inglese “The darkness of the soul” e la raccolta di saggi “I miti: luci e ombre”. Nel 2019, il thriller filosofico-teologico, “La redenzione di Satana I-Apocatastasi”. Nel 2020, “L'arazzo dell'apocalisse di Angers” e “Pandemia - Il mondo sta cambiando”, nonché il racconto dedicato a sua madre “Anna”.

Nel 2021 ha prodotto “Nel braccio di Orione”, un viaggio onirico attraverso il sistema solare, “La redenzione di Satana II - Apostasia”, “La ricerca del divino”. Nello stesso anno è stato insignito dell’onorificenza di Cavaliere al merito della Repubblica italiana.

La casa editrice

Editore dal 2002, Paolo Izzo, alter-ego della Stamperia del Valentino, gestisce con estremo rigore le scelte editoriali della sua “creatura”. Il risultato è un catalogo di alto profilo sia nell’ambito della cultura napoletana, che in quello della produzione di stampo umanistico, esoterico e storico. La Stamperia del Valentino vuole riportare all’attenzione del pubblico la Napoli colta, folkloristica e letteraria. A tal proposito seleziona opere rivolte al curioso colto come allo studioso, con un occhio all’originalità e completezza dei temi proposti.

20 Ottobre 2022 11:55 - Ultimo aggiornamento: 20 Ottobre 2022 11:55
Altri contenuti
Commenti (0)


Per commentare questa notizia accedi all'applicazione o registrati se non hai ancora un account
Questo sito utilizza cookie tecnici per offrirti una migliore esperienza di navigazione sul sito.
Navigando su questo sito accetti l'utilizzo dei cookie.

Chiudi