11 Dicembre 2019 - Aggiornato alle 10:24
SPORT
Liverpool-Napoli: "Reazione d’orgoglio contro la squadra più forte d’Europa" di Giovanni Spinazzola
26 Novembre 2019 15:26 —

Il Napoli è volato ad Anfield in un clima che più teso non si può. Ci si gioca la possibilità di centrare la qualificazione agli ottavi con un turno d’anticipo ma, soprattutto, servirà una reazione d’orgoglio al cospetto della squadra più forte d’Europa al momento. Un anno fa, quasi di questi tempi (era dicembre, ndr), i partenopei caddero contro i Reds (Alisson miracolo nel finale su Milik) ed incassarono l’eliminazione proprio a favore degli uomini di Klopp che poi volarono verso la vittoria della manifestazione. Ora, se possibile, il Liverpool è ancora più forte perché cosciente dei suoi mezzi; il Napoli, invece, è prigioniero delle sue lotte intestine, con una sorta di tutti contro tutti iniziato nella maledetta notte del 5 novembre, quella del pareggio contro il Salisburgo e dell’ammutinamento. E gli strascichi di quella decisione (ritiro interrotto e calciatori a casa disobbedendo alla società) si sono protratti fino ad oggi, con le richieste di multe del 25% dello stipendio mensile di ottobre (escluso Malcuit, infortunato) a tutti i calciatori, con Allan ed Insigne stangati del 50% (il primo fu tra i più rivoltosi, il secondo in quanto capitano). In questo clima di tensione altissimo, con De Laurentiis tornato da Los Angeles, Ancelotti sta provando a cercare la quadratura del cerchio, con ricucitura dello strappo tra calciatori e dirigenza; contestualmente, Re Carlo deve porre rimedio ad un gioco piatto della squadra, con il Napoli senza vittorie da oltre un mese ed in piena crisi di risultati. In questo senso, Anfield può essere un bivio a due strade; resurrezione, magari anche perdendo ma con una grande prestazione per una squadra rinvigorita e vogliosa come accade nelle notti di Champions, oppure baratro totale, con un ko pesante ed un clima, poi, da resa dei conti. A Liverpool, intanto, Ancelotti dovrà fare a meno di Lorenzo Insigne; il capitano non è stato convocato ufficialmente per il riacutizzarsi del problema al gomito accusato durante Milan-Napoli.

Ecco la lista dei convocati:

Meret, Ospina, Karnezis; Mario Rui, Luperto, Maksimovic, Di Lorenzo, Hysaj, Koulibaly, Manolas; Allan, Fabian Ruiz, Elmas, Zielinski, Gaetano; Callejon, Llorente, Lozano, Mertens, Younes.

Sono 20, quindi, i calciatori convocati da Carlo Ancelotti; non c’è Insigne così come Ghoulam e Milik, oltre al lungodegente Malcuit, mentre rientra Mario Rui.

La gara sarà diretta dallo spagnolo Carlos del Cerro Grande (ESP). Assistenti Juan Carlos Yuste Jimenez – Roberto Alonso Fernandez, IV uomo Jose Luis Munuera Montero. VAR: Jose Maria Sanchez Martinez ed AVAR: Ricardo de Burgos Bengoetxea.

Ancelotti, nel suo 4-4-2, potrebbe utilizzare Maksimovic terzino destro come nelle notti di Champions dell’anno scorso, con Manolas e Koulibaly al centro ed uno tra Mario Rui ed Hysaj a sinistra. Ballottaggio, quindi, tra il serbo e Di Lorenzo, con l’ex Empoli utilizzabile anche sull’out mancino oppure a centrocampo. In mediana, al momento, dubbio tra Elmas e Zielinski con Callejon, Fabian Ruiz (se in perfette condizioni) ed Allan a formare il reparto; Lozano e Mertens, invece, in attacco.

Klopp deve rinunciare a Clyne, Matip e Shaqiri; classico 4-3-3 con Salah, Firmino e Mané in attacco; a centrocampo toccherà ad Henderson, Fabinho e Wijnaldum mentre davanti ad Alisson spazio per Alexander-Arnold e Robertson sulle fasce con Lovren e Van Dijk al centro.

Probabili formazioni

Liverpool (4-3-3): Alisson; Alexander-Arnold, Lovren, Van Dijk, Robertson; Henderson, Fabinho, Wijnaldum; Salah, Firmino, Mané

Napoli (4-4-2): Meret; Di Lorenzo, Manolas, Koulibaly, Hysaj; Callejón, Allan, Elmas, Fabián Ruiz; Lozano, Mertens

26 Novembre 2019 15:26 - Ultimo aggiornamento: 26 Novembre 2019 15:26
Commenti (0)


Per commentare questa notizia accedi all'applicazione o registrati se non hai ancora un account
Questo sito utilizza cookie tecnici per offrirti una migliore esperienza di navigazione sul sito.
Navigando su questo sito accetti l'utilizzo dei cookie.

Chiudi