14 Ottobre 2019 - Aggiornato alle 20:21
SPORT
Marsiglia: Il Napoli vince e convince
05 Agosto 2019 12:22 —

Buona la prima, buona anche la seconda. Il Napoli d’esportazione, quello formato europeo capace di esaltarsi nelle gare “che contano” vince e convince. Dopo il Liverpool ad Edimburgo, lezione anche all’Olympique Marsiglia al Velodrome, a casa sua, con i francesi più avanti nella preparazione perché ad una settimana dal debutto in campionato. Ed invece i partenopei non hanno lasciato scampo agli avversari in una gara – a tratti – poco amichevole. Ancelotti ha ancora una squadra incompleta, priva di Ospina, Koulibaly ed Allan (colombiano e brasiliano si aggregheranno al gruppo a Miami, KK sarà a disposizione solo dal 14), di Zielinski a letto con la febbre, Malcuit infortunato e rimasto a Napoli e senza le due pedine che dovrebbero arrivare dal mercato. C’era, però, Fabian Ruiz, ancora a corto di condizione – è tornato ad allenarsi pochi giorni fa – ma già illuminante in cabina di regia accanto ad uno spettacolare Elmas; che personalità il ragazzo 19enne. Il macedone ha incantato con una prova di altissimo profilo, recuperando decine di palloni e dando il là all’azione del gol con un lancio davvero bello. Ancelotti ci aveva visto giusto; il ragazzo può solo crescere e se il buongiorno si vede dal mattino, beh c’è da restare sereni. Il tecnico ha potuto anche apprezzare le buone giocate di Gaetano – blindato anche dal Presidente De Laurentiis – e da José Callejon, capace di giocare benissimo sia esterno destro nel primo tempo che mediano nella ripresa. Un giocatore polifunzionale, di un’intelligenza tattica davvero fuori dal comune in una squadra che gioca a memoria in attacco. Ne è esempio significativo il gol partita, con Insigne, Calleti e Mertens a regalare show davanti agli occhi dei tifosi francesi. Il capitano ed il belga hanno l’argento vivo addosso ed è davvero un peccato che il campionato inizi solo tra 20 giorni. Ancora in ritardo di condizione Arek Milik, appesantito da carichi di lavoro ancora da smaltire, mentre volenterosi e positivi Younes – ha mandato al manicomio la difesa transalpina – e Verdi. Già leader della difesa, invece, Manolas; dalle sue parti non si passa e gli occhi dei supporters azzurri avranno brillato al solo pensiero di vedere il greco in coppia con Koulibaly. 
Intanto gli azzurri hanno lasciato Marsiglia alle 11; volo charter per Miami, sede della prima sfida contro il Barcellona; saranno due test – contro i catalani – davvero di altissimo profilo, con Ancelotti che potrà ulteriormente valutare la crescita e la qualità del suo gruppo in attesa dei rinforzi promessi anche ieri dal massimo dirigente azzurro volato con la squadra insieme a staff, magazzinieri e dirigenti per un totale di 62 persone. Il Napoli è partito alla conquista dell’America.

Giovanni Spinazzola 

05 Agosto 2019 12:22 - Ultimo aggiornamento: 05 Agosto 2019 12:22
Commenti (0)


Per commentare questa notizia accedi all'applicazione o registrati se non hai ancora un account
Questo sito utilizza cookie tecnici per offrirti una migliore esperienza di navigazione sul sito.
Navigando su questo sito accetti l'utilizzo dei cookie.

Chiudi