03 Ottobre 2022 - Aggiornato alle 23:56
SPORT

Milan-Napoli: 1-2. Le pagelle di Giovanni Spinazzola

18 Settembre 2022 21:58 —

Meret 7,5: Due gran parate nel primo tempo hanno impedito al Milan di andare in vantaggio, un'altra nella ripresa quando il Napoli era in vantaggio, sulla rete non ha potuto fare nulla Giroud troppo solo in area libero di tirare. Sempre più sicuro di sé e quel brutto anatroccolo sta diventando un bellissimo cigno

Di Lorenzo 6,5: Buona gara in fase difensiva si è visto poco in fase di spinta sulla fascia ma aveva dei brutti clienti da fermare.

Rrhamani 7: Non è stata una partita tranquilla il Milan fin dalle prime battute della partita ha riversato nell’area azzurra una quantità di palloni e il kosovaro con il suo compagno di reparto lo hanno trasformato in un bunker quasi inespugnabile.

Kim 7,5: Sempre più un baluardo al centro della difesa. Di testa, di piede le prende tutte e nel rocambolesco finale con i rossoneri all’arrembaggio toglie dalla porta deviando in angolo il goal del pareggio

Mario Rui 7: Un ostacolo insormontabile sulla fascia. L’unica volta in cui si è fatto sorprendere scivolando in attacco ha innestato l’azione pericolosissima dei rossoneri conclusasi con la clamorosa traversa colpita da Kalulu. Suo il bel traversone preciso sulla testa di Simeone che è valso il raddoppio.

(Dal 92’ Olivera s.v.)

Anguissa 6: Non ha giocato al meglio forse la stanchezza si è fatta sentire fatto sta che ha sofferto molto il ritmo dei centrocampisti avversari

Lobotka 6,5: Non è stato lucido in fase di impostazione come aveva fatto finora ed allora ha deciso nella seconda frazione di gioco di rafforzare il centrocampo sul piano del sacrificio cercando di ostacolare il gioco avversario e c’è riuscito perfettamente trasformandosi in una diga

Zielinski 6: In affanno come tutto il reparto si è però dannato l’anima cercando di trovare spazi sulle fasce facendo respirare la squadra.

(dall’87’ Elmas s.v.)

Politano 7: Si è visto poco nel primo tempo anche lui risucchiato nella tre quarti a cercare di arginare il gioco del Milan, prezioso però il suo apporto in fase di contenimento. Ha avuto la freddezza di realizzare il rigore del vantaggio partenopeo e non era facile.

(Dal 66’ Zerbin 5: Il suo ingresso in campo non è dei più felici. Chiamato a sostituire Politano infortunato si lascia scappare Hernandez nell’azione del pareggio.)

Raspadori 6: Una serata dura per lui. Immerso nelle maglie della difesa avversaria per procurarsi quei pochi palloni giocabili se li è dovuti cercare con grinta che sicuramente non gli manca.

(Dal 66’ Simeone 7: Il suo ingresso è stato decisivo. Al 77’ si avventa sul cross di Mario Rui e di testa da perfetto centravanti trafigge Maignan regalando il successo ai partenopei.)

Kvaratskhelia 6,5: Aveva ossi duri davanti a se: Calabria e Kjaer.  Entrambi gli hanno fatto subito capire che gli avrebbero riservato una particolare attenzione tanto da essere ammoniti. Pioli nel secondo tempo ha evitato il rischio di giocare in dieci sostituendo Calabria con il meno svezzato Dest e il georgiano ne ha subito approfittato procurandosi il rigore.

(Dall’87’ Ndombele s.v.)

18 Settembre 2022 21:58 - Ultimo aggiornamento: 18 Settembre 2022 21:58
Commenti (0)


Per commentare questa notizia accedi all'applicazione o registrati se non hai ancora un account
Questo sito utilizza cookie tecnici per offrirti una migliore esperienza di navigazione sul sito.
Navigando su questo sito accetti l'utilizzo dei cookie.

Chiudi