17 Febbraio 2019 - Aggiornato alle 10:55
SPORT
Milan-Napoli: Arbitra Doveri di Roma. Diawara: "Abbiamo un grande gruppo. Cosa mi fa impazzire? La pizza!"
24 Gennaio 2019 19:30 —

Il Napoli ha svolto allenamento mattutino oggi, con riscaldamento a secco in avvio. Successivamente torello e seduta finalizzata al possesso palla, per poi passare alla fase tecnico tattico. Chiusura con partitina a campo ridotto. Ha svolto differenziato Allan, tormentato da qualche giorno da un fastidio alla schiena. Il brasiliano, però, è al centro di voci di mercato; il PSG lo vuole a tutti i costi e lavora ai fianchi De Laurentiis, con il patron – fin qui – fermo nel rifiutare tutte le offerte. Sarebbe, però, in arrivo la famosa proposta indecente; ben 100 milioni di euro tra cash e sponsorizzazioni attraverso la Qatar Sports Investment di Nasser Al Khelaifi, proprietario del club parigino. Il club azzurro, in questo modo, entrerebbe nel portfolio di clienti della potente società qatariota, con la Qatar Airways – compagnia aerea di bandiera – che metterebbe il suo marchio sulle maglie del club nella prossima stagione, come main sponsor. Si creerebbe, in questo modo, un’alleanza con il PSG ed il Qatar anche in previsione della futura Super Lega. Possibile, quindi, che Allan non venga nemmeno convocato per la sfida contro il Milan. A proposito di rossoneri, il club azzurro ha appena conosciuto l’arbitro che dirigerà la sfida di San Siro. Si tratta di Doveri di Roma. Assistenti: Peretti-Vuoto. IV: Forneau. VAR: Giacomelli-Paganessi. Intanto, oggi  Amadou Diawara, centrocampista classe ’97, ha parlato oggi alla radio ufficiale partenopea: "A Milano giocheremo una doppia sfida affascinante. Saranno due partite toste e molto importanti. Non sarà facile per noi affrontare due volte il Milan in 3 giorni. Ci teniamo ad entrambi i match perché vogliamo restare in scia della Juventus in campionato e vogliamo far strada in Coppa". "Abbiamo un grande gruppo che quest'anno si è ulteriormente rinforzato. Possiamo competere su più fronti e tutti sono sempre pronti a dare il loro contributo come si è visto nella gara contro la Lazio". "Non ci poniamo obiettivi ma neppure limiti. Ancelotti è un allenatore vincente che ci sta guidando alla grande. Noi seguiamo le sue indicazioni e sappiamo che attraverso la sua guida possiamo raggiungere grandi traguardi". Cosa è cambiato per te da Sarri ad Ancelotti? "Io sono cresciuto molto in questi anni. Sarri mi ha aiutato a maturare anche in campo, Ancelotti mi sta concedendo fiducia. Sono felice di essere al Napoli e sono sempre più convinto che è stata la scelta giusta". Il ricordo del gol con il Chievo dello scorso anno: "Fu una emozione incredibile. Oltretutto in quel periodo stavo giocando molto poco e segnare quel gol mi ha dato una gioia indescrivibile. Quando tornai a casa trovai addirittura dei messaggi e dei biglietti di tifosi che mi ringraziavano. È stato un immenso orgoglio per me che ancora porto dentro". Come vivi i tifosi napoletani? "La vivo bene. I tifosi sono calorosi, non è come le altre città. Fa piacere, fino ad un certo punto, ma è sempre positivo che i tifosi stiano così vicini ai calciatori". Quali sono i tuoi piatti preferiti? "Da professionista devo stare attento, ma a Napoli si mangia benissimo. Io mangerei tutto quello che c'è a Napoli, ma non posso. La domenica, dopo la partita, posso mangiare un po' di più. La pizza mi fa impazzire a Napoli". Infine sul tema razzismo: "Io credo che il calcio sia un gioco e che abbia il compito soprattutto di dare allegria, emozioni e spettacolo. Il razzismo divide e non unisce. È assurdo giudicare le persone per la razza o il colore della pelle. È una assurdità che non dovrebbe esistere in nessun aspetto della vita".

Giovanni Spinazzola

24 Gennaio 2019 19:30 - Ultimo aggiornamento: 24 Gennaio 2019 19:30
Commenti (0)


Per commentare questa notizia accedi all'applicazione o registrati se non hai ancora un account
Questo sito utilizza cookie tecnici per offrirti una migliore esperienza di navigazione sul sito.
Navigando su questo sito accetti l'utilizzo dei cookie.

Chiudi