20 Maggio 2019 - Aggiornato alle 02:56
SPORT
Milan-Napoli: La gara del cuore di Re Carlo
25 Gennaio 2019 21:43 —

Il Napoli sfida il secondo grande ostacolo del suo girone di ritorno, il Milan di Gattuso e del nuovo bomber Piatek. Gli azzurri sono reduci dalla brillante prova contro la Lazio, con tre punti portato a casa nonostante le assenze pesantissime in ogni reparto, a dimostrazione della forza del gruppo creato da Carlo Ancelotti. San Siro e la Scala del calcio saranno una prova ulteriore del processo di crescita dei partenopei; l’anno scorso una buona fetta di speranze scudetto svanì proprio contro gli uomini di Gattuso e sulla paratona di Donnarumma su conclusione di Arek Milik, mentre nella gara d’andata il Napoli – ancora in fase di assemblaggio, però – fu chiamato ad una doppia rimonta per avere ragione dei rossoneri. Si torna al Meazza un mese dopo il ko contro l’Inter ed i fatti che coinvolsero Koulibaly; il razzismo è sempre tema caldo ma ci si aspetta maggiore maturità dal popolo di fede milanista. Sarà la gara del cuore per Re Carlo, con il tecnico che rivivrà il suo passato più vincente, lì dove ha lasciato anche un pezzo di cuore e di ricordi, senza dimenticare come sull’altra panchina vi sieda un pupillo di Ancelotti, quel Gattuso faro del centrocampo del Milan dei record. Il Napoli attuale, però, ha dimostrato di essere una super squadra, in grado di giocarsela contro chiunque avversario ed in ogni tipo di situazione; è un gruppo più che capace di poter sbancare San Siro e regalare una notte magica ai suoi tifosi, presenti nell’impianto meneghino dopo l’apertura del ministro dell’Interno Matteo Salvini. 
Ancelotti non ha convocato Allan per un problema alla schiena – almeno ufficialmente – ma è l’unica rinuncia oltre Rog, in procinto di partire, e Chiriches, ancora infortunato. Sarà 4-4-2 con Insigne – tornata dopo la squalifica – a supporto di Milik; a centrocampo dovrebbero essere confermati Fabian Ruiz e Diawara al centro con Callejon e Zielinski esterni ma occhio ad Hamsik ormai pronto. In difesa torna Koulibaly accanto ad Albiol con Malcuit e Ghoulam terzini davanti a Meret. 
Il neo arrivato Piatek partirà dalla panchina con Cutrone prima punta del 4-3-3 affiancato da Suso e Calhanoglu; in mediana Kessié, Bakayoko e Paquetà mentre in difesa torna Romagnoli dopo la squalifica ed affiancherà Musacchio (Zapata infortunato) con Calabria e Ricardo Rodriguez terzini davanti a Donnarumma. Sempre out Caldara, Biglia, Bonaventura, Reina e Zapata. 
Probabili formazioni
Milan (4-3-3): Donnarumma; Calabria, Musacchio, Romagnoli, Rodriguez; Kessié, Bakayoko, Paquetà; Suso, Cutrone, Calhanoglu. Allenatore: Gattuso.
Napoli (4-4-2): Meret; Malcuit, Albiol, Koulibaly, Ghoulam; Callejon, Fabian Ruiz, Diawara, Zielinski; Milik, Insigne. Allenatore: Ancelotti.

Giovanni Spinazzola 

25 Gennaio 2019 21:43 - Ultimo aggiornamento: 25 Gennaio 2019 21:43
Commenti (0)


Per commentare questa notizia accedi all'applicazione o registrati se non hai ancora un account
Questo sito utilizza cookie tecnici per offrirti una migliore esperienza di navigazione sul sito.
Navigando su questo sito accetti l'utilizzo dei cookie.

Chiudi