04 Ottobre 2022 - Aggiornato alle 01:03
SPORT

Milan-Napoli: "La prima sfida scudetto" di Giovanni Spinazzola

17 Settembre 2022 19:26 —

È la sfida tra le squadre che giocano il miglior calcio d’Italia e che, meritatamente, sono prime in classifica in Serie A. L’anno scorso il big match spianò la strada al titolo ai rossoneri, stavolta Milan-Napoli può avere un destino differente. Non vale certo lo scudetto, perché siamo appena alla settima giornata di campionato ma di certo può indicare il vero valore di questo Napoli. In Champions League ha asfaltato il Liverpool e pure il Rangers, in Serie A ha demolito in rimonta la Lazio ma giocare a San Siro è risultato spesso fatale ai partenopei. La scala del calcio è quasi come un esame di laurea per gli uomini di Spalletti – sebbene il tecnico abbia voluto minimizzare in conferenza stampa – ed il Napoli deve superarlo a pieni voti se davvero vuole ambire finalmente a vincere qualcosa. I partenopei sono sembrati una squadra completa, con una panchina lunga ed i nuovi acquisti si sono subito integrati, compreso Ndombélé in gol mercoledì; una bella prova di forza al Meazza significherebbe gettare la maschera. “Non siamo Osimhen-dipendenti” ha rimarcato l’allenatore toscano in conferenza, quasi gonfiando il petto per le alternative su cui finalmente può contare. E serviranno tutti domani sera, per far ricredere tutti coloro che avevano sparato pregiudizi fino a qualche settimana fa.

Al termine dell’allenamento e prima della partenza per Milano, il tecnico ha diramato la lista dei convocati. Davide Marfella, Alex Meret, Salvatore Sirigu, Giovanni di Lorenzo, Juan Jesus, Mario Rui, Kim Minjae, Mathias Olivera, Leo Ostigard, Amir Rrahmani, Alessandro Zanoli, Frank Anguissa, Elif Elmas, Gianluca Gaetano, Stanislav Lobotka, Tanguy Ndombele, Alessio Zerbin, Piotr Zielinski, Khvicha Kvaratskhelia, Hirving Lozano, Matteo Politano, Giacomo Raspadori, Giovanni Simeone. A casa, di fatto, solo gli infortunati Demme ed Osimhen, che presto saranno disponibili.

La gara sarà diretta da Mariani di Aprilia. Assistenti: Preti-Berti. IV Uomo: Dionisi. VAR: Irrati-Giallatini. Il calcio d’inizio è previsto alle 20.45 e la sfida sarà visibile in streaming su Dazn, visibile attraverso smart tv, pc, tablet e cellulari ma anche attraverso l’app su Sky Q – per gli abbonati alla tv satellitare – o su dispositivi come l’Amazon Fire Stick o Google Chromecast, al TimVisionBox ma anche su consolle di videogiochi (PS4 e superiori ed Xbox One, One S, One X, Series X, Series S). Per gli abbonati a Sky, poi, è possibile vederla anche al canale 214 con l’abbonamento Zona Danz.

In casa azzurra sarà 4-3-3 con i titolarissimi; Simeone in vantaggio su Raspadori con Lozano (o politano) e Kvaratskhelia esterni. In cabina di regia Lobotka con Zielinski ed Anguissa ai lati mentre in difesa spazio a Rrahmani e Kim al centro con Di Lorenzo e Mario Rui terzini. Tra i pali Meret.

Pioli non cambia modulo, nonostante l’assenza di Leoa squalificato. Nel 4-2-3-1 il belga Saelemaekers prenderà il posto del lusitano, con De Ketelaere e Messias a completare il trio dietro Giroud. Schermi davanti alla difesa Bennacer e Tonali, mentre in difesa – davanti a Maignan – Calabria, Kalulu, Tomori e Theo Hernandez.

Probabili formazioni

Milan (4-2-3-1): Maignan; Calabria, Kalulu, Tomori, Hernandez; Bennacer, Tonali; Messias, De Ketelaere, Saelemaekers; Giroud. All. Pioli

Napoli (4-3-3): Meret; Di Lorenzo, Rrahmani, Kim, Olivera; Anguissa, Lobotka, Zielinski; Lozano, Simeone, Kvaratskhelia. All. Spalletti

17 Settembre 2022 19:26 - Ultimo aggiornamento: 17 Settembre 2022 19:26
Commenti (0)


Per commentare questa notizia accedi all'applicazione o registrati se non hai ancora un account
Questo sito utilizza cookie tecnici per offrirti una migliore esperienza di navigazione sul sito.
Navigando su questo sito accetti l'utilizzo dei cookie.

Chiudi