26 Maggio 2022 - Aggiornato alle 22:46
SPORT
Napoli-Barcellona: "Torna Insigne" di Giovanni Spinazzola
23 Febbraio 2022 20:56 —

Il Cagliari è ormai un ricordo perché è la notte prima degli esami per il Napoli, almeno in campo europeo. Al Maradona arriva il Barcellona, una squadra che sembra in un momento davvero positivo, di crescita. Probabilmente è il peggior Barça della stagione da affrontare per gli azzurri ma già una settimana fa Insigne e compagni hanno mostrato come fermare i catalani. E stavolta, rispetto a giovedì scorso, ci sarà proprio il catino di Fuorigrotta dalla parte degli azzurri. Peraltro al 10’ ci sarà un vero e proprio omaggio a Diego, il più grande di tutti i tempi, e Xavi se ne faccia una ragione. Probabilmente un applauso, forse le due squadre si fermeranno per qualche secondo ma poi sarà battaglia vera. Ed il nuovo autobus presentato in mattinata dagli azzurri, con tanto di corno portafortuna e di Maradona presente sulla livrea oltre che lo slogan “sarò con te” tanto caro a tifosi e squadra, servirà solo per portare gli azzurri allo stadio. Con l’abolizione della regola del gol doppio in trasferta, infatti, lo 0-0 servirà solo a protrarre la gara oltre il 90’, così come ogni altro tipo di risultato in parità. Sarà necessario vincere; non il Napoli visto a Cagliari ma la squadra cui siamo abituati a vedere, sfrontata e magari con un po’ di grinta, può tranquillamente assolvere al compito e regalarsi una notte speciale. Si può fare è il mantra; volare agli ottavi significherebbe anche iniettare una dose pazzesca di autostima, necessaria anche per affrontare in rapida successione Lazio e Milan e sognare un finale di stagione lucente. "Chi lotta può perdere, chi non lotta ha già perso” ha detto Spalletti in conferenza stampa; sudare la maglia è l’imperativo, perché la gioia è davvero a portata di mano.

La gara, in diretta su Sky Sport (Sky Sport Uno, Sky Sport 4K e Sky Sport - canale 252 satellite e fibra), Dazn e Tv8 in chiaro, sarà arbitrata dal russo Karasev. Assistenti di linea: Demeshko e Lunev (Russia); IV uomo: Levnikov (Russia); VAR: van Boeke (Olanda)-Higler (Olanda).

Luciano Spalletti ha annunciato la titolarità di Insigne, ormai recuperato, mentre dalle sue parole si è intuito come Politano non debba partire dal 1’. Per il resto, Meret tra i pali, Juan Jesus favorito a sinistra su Mario Rui con Di Lorenzo a destra e Rrahmani-Koulibaly al centro. In mediana obbligati Demme e Fabian Ruiz, così come in attacco con Zielinski ed Elmas alle spalle di Osimhen.

In casa Barcellona Dembélé favorito su Adama Traoré nel tridente completato da Aubameyang e Ferran Torres. In mediana De Jong, Busquets e Pedri mentre in difesa, davanti a Ter Stegen, spazio per Dest e Jordi Alba sulle fasce con Piqué ed Eric Garcia al centro.

Probabili formazioni

NAPOLI (4-2-3-1): Meret; Di Lorenzo, Rrahmani, Koulibaly, Juan Jesus; Demme, Fabian Ruiz; Politano, Zielinski, Insigne; Osimhen. All. Spalletti.

BARCELLONA (4-3-3): Ter Stegen; Dest, Piquè, Eric Garcia, Jordi Alba; De Jong, Busquets, Pedri; Dembele, Aubameyang, Ferran Torres. All. Xavi.

23 Febbraio 2022 20:56 - Ultimo aggiornamento: 23 Febbraio 2022 20:56
Commenti (0)


Per commentare questa notizia accedi all'applicazione o registrati se non hai ancora un account
Questo sito utilizza cookie tecnici per offrirti una migliore esperienza di navigazione sul sito.
Navigando su questo sito accetti l'utilizzo dei cookie.

Chiudi