05 Marzo 2021 - Aggiornato alle 07:19
SPORT
Napoli-Fiorentina: 6-0. "Prestazione maiuscola" di Giovanni Spinazzola
17 Gennaio 2021 15:36 —

Gioco, partita, incontro. Il Napoli si abbatte come un ciclone sulla Fiorentina, la maltratta con un secco 6-0 e si presenta nel migliore dei modi alla gara di Supercoppa in programma mercoledì sera a Reggio Emilia. Un dominio assoluto, una prestazione maiuscola che rimette in pace la squadra con stampa e tifosi dopo alcune settimane “critiche”. Il pranzo di mercoledì scorso è stato super efficace, così come il poker offensivo della valanga azzurra. Una squadra completamente differente rispetto a sette giorni fa (non contiamo la Coppa Italia), uno strapotere che ci si aspetterebbe sempre da una formazione della qualità come quella partenopea. Abbiamo invocato a più riprese il cinismo; ebbene, stavolta la squadra è stata perfetta. Quattro tiri in porta nel primo tempo ed altrettante reti; un gioco di prima – o, al massimo, a due tocchi – azioni spumeggianti, una proprietà di palleggio straordinaria. La squadra, con Demme in campo in luogo di Fabian Ruiz positivo, ha mostrato più equilibrio soprattutto a centrocampo, tenendo le giuste linee tra reparti e soffrendo nulla. Certo, non sono mancate le amnesie evitabili, come la troppa leziosità nel giocare il pallone in prossimità dell’area di rigore, con Ospina peraltro decisivo ed un salvataggio sulla linea di Koulibaly; sono, però, piccoli difetti da aggiustare in una prestazione mostruosa, perfetta. Sontuoso Insigne, autore di giocate sublimi, da trattato del calcio. Il capitano ha condotto i suoi al successo, da sinistra devastante così come Lozano sull’out opposto, mentre Petagna è sempre più utile da centroboa pallanuotistico. Frecce avvelenate Bakayoko, Demme e Zielinski, egregi negli inserimenti e ficcanti in prossimità dell’area avversaria. Se, a questo, aggiungiamo la ritrovata solidità difensiva con Koulibaly e Manolas, è un attimo far tornare alla mente dei tifosi il Napoli di inizio stagione. Il “patto di Ercolano” sembra funzionare, la gara contro la Fiorentina può essere il nuovo punto di partenza, a patto che si riparta da oggi per tracciare un nuovo solco. Gli azzurri possono ancora disputare un campionato di primissimo livello; in attesa di mercoledì, ora Gattuso può sedersi tranquillamente sul divano e guardare Inter-Juve. 

17 Gennaio 2021 15:36 - Ultimo aggiornamento: 17 Gennaio 2021 15:36
Commenti (0)


Per commentare questa notizia accedi all'applicazione o registrati se non hai ancora un account
Questo sito utilizza cookie tecnici per offrirti una migliore esperienza di navigazione sul sito.
Navigando su questo sito accetti l'utilizzo dei cookie.

Chiudi