22 Febbraio 2020 - Aggiornato alle 02:38
SPORT
Napoli-Fiorentina: "Gara dopo gara per risalire la china" di Giovanni Spinazzola
17 Gennaio 2020 19:07 —

Bistecca alla fiorentina. Questo il menù del sabato sera previsto per il Napoli dal calendario di Serie A. Inizia il girone di ritorno ed è fondamentale partire con il piede gusto; la classifica lo impone, anche perché il tempo a disposizione è sempre meno così come le partite utili per risalire la china. Ecco perché è necessario approfittare di ogni occasione da qui fino a maggio, incuranti del tipo di avversario da sfidare. Gattuso ha lanciato il monito; gara dopo gara, quindi inutile volare con la mente alla Lazio oppure alla Juventus, le due avversarie che arriveranno a Fuorigrotta – rispettivamente – martedì e domenica prossimi. Testa bassa e lavorare con i viola in mente, perché nello scorso agosto per espugnare il Franchi il Napoli di Ancelotti sudò le proverbiali sette camicie, con un pirotecnico 4-3; stavolta basterà anche uno striminzito 1-0, senza tanti voli pindarici, anche perché è lecito ed opportuno badare al sodo. La squadra non è ancora al top come ha spiegato Ringhio, lo sarà solo tra 15-16 allenamenti ma intanto il tecnico inizia a vedere una circolazione del pallone decisamente più fluida; ed in realtà ce ne siamo accorti anche noi nelle ultime due gare disputate, con un gioco più brillante e veloce. In attesa dell’inserimento dei nuovi acquisti, però, Gattuso ha implicitamente ammesso di voler puntare ancora sul gruppo visto nelle ultime settimane. Spazio alla vecchia guardia, quindi, quella chiamata a far riemergere gli azzurri dallo sprofondo rosso in cui trovano ora, nella parte destra della classifica, per una situazione che non accadeva da tempo immemore in casa partenopea. Non sarà un San Paolo esaurito, anzi, perché gli azzurri devono dare dimostrazione di crescita prima di potersi aspettare il tifo delle grandi occasioni. Una vittoria contro la Fiorentina, però, potrebbe fungere da volano in vista dei prossimi due impegni, con la testa che vola sempre a domenica 26, la data cerchiata di rosso, quella del ritorno di Sarri da nemico. Superare la Fiorentina e centrare il secondo successo consecutivo – Coppa Italia compresa – darebbe una bella spinta, anche morale, per la “remuntada”.

Il tecnico, al termine dell’allenamento (attivazione con circuito di attrezzi sul campo 1, poi torello con la rosa divise in due gruppi e chiusura con partitina a campo ridotto sul campo 2 e lavoro tecnico tattico), ha diramato l’elenco dei convocati. Non vi sono Maksimovic e Koulibaly che hanno svolto solo terapie e palestra, così come Mertens che ha svolto allenamento differenziato sul campo 3. Prima convocazione in A per i due nuovi Demme e Lobotka. Ecco l’elenco:

Karnezis, Meret, Ospina, Di Lorenzo, Hysaj, Luperto, Manolas, Tonelli, Allan, Demme, Elmas, Lobotka, Fabian Ruiz, Zielinski, Callejon, Insigne, Llorente, Lozano, Younes, Milik.

Stanislav Lobotka, intanto, ha scelto il numero di maglia; indosserà la casacca 68 come si legge sul sito della Lega Calcio.  

Gattuso, ancora una volta, deve fronteggiarsi con l’emergenza, soprattutto difensiva; Mario Rui è squalificato, out Koulibaly, Maksimovic, Malcuit e Ghoulam al pari di Mertens per l’attacco. Nel 4-3-3 tridente offensivo intoccabile, con Callejon ed Insigne ai lati di Milik, mentre in mediana ancora una volta Fabian Ruiz sarà regista con Allan e Zielinski mezzali. In difesa torna Luperto dal 1’ accanto a Manolas con Di Lorenzo che torna a destra ed Hysaj sull’out opposto. Tra i pali ancora una volta toccherà ad Ospina.

In casa viola Ribéry e Boateng non convocati; nel classico 3-5-2 Chiesa agirà di supporto a Cutrone, già in rete in Coppa Italia e pronto a ripetersi al debutto dal 1’ in campionato. Pol Lirola – l’eroe di Coppa – e Dalbert esterni a tutta fascia, con Pulgar, Benassi e Castrovilli al centro. In difesa, davanti a Dragowski, spazio per Milenkovic, Pezzella e Caceres. 

Probabili formazioni

NAPOLI (4-3-3): Ospina; Di Lorenzo, Manolas, Luperto, Hysaj; Allan, Fabian Ruiz, Zielinski; Callejon, Milik, Insigne. All. Gattuso

FIORENTINA (3-5-2): Dragowski; Milenkovic, Pezzella, Caceres; Lirola, Pulgar, Benassi, Castrovilli, Dalbert; Chiesa, Cutrone. All. Iachini

17 Gennaio 2020 19:07 - Ultimo aggiornamento: 17 Gennaio 2020 19:07
Commenti (0)


Per commentare questa notizia accedi all'applicazione o registrati se non hai ancora un account
Questo sito utilizza cookie tecnici per offrirti una migliore esperienza di navigazione sul sito.
Navigando su questo sito accetti l'utilizzo dei cookie.

Chiudi