22 Settembre 2019 - Aggiornato alle 16:26
SPORT
NAPOLI-GENOA: Le pagelle di Giovanni Spinazzola
07 Aprile 2019 22:58 —

Karnezis 7: rispolverato titolare ripaga la fiducia di Ancelotti con tre interventi di grande spessore. Dimostra che, come terzo, è davvero un super lusso.

Hysaj 6: l’albanese spinge anche con buona efficacia sulla corsia destra ma, al momento di servire il cross e della finalizzazione, dimostra di non essere proprio a suo agio.

(Dall’85’ Ounas s.v.).

Maksimovic 6: torna dal 1’ ed offre una buona prova. Kouamé è neutralizzato da Koulibaly e passa una serata discreta.

Koulibaly 6: in difesa qualche amnesia di troppo, con Kouamé che gli sfugge in più di un’occasione. Da applausi la giocata personale nel finale con Radu che gli nega la gioia del gol.

Ghoulam 5,5: di ritorno dal potenziamento muscolare disputato ad Anversa, il terzino accusa qualche difficoltà di troppo. Si perde Lazovic in occasione del gol ed in fase di spinta è poco continuo ed ordinato.

(dal 75’ Mario Rui s.v.)

Callejon 6: solito giocatore tuttofare. Corre su e giù per la fascia, serve cross ed assist ed è efficace in copertura.

Allan 5,5: a centrocampo fa poco filtro e perde troppi palloni sanguinosi ad innescare i contropiedi del Grifone. Rischia anche la tibia su intervento assassino di Sturaro.

(Dal 61’ Insigne 5,5: dovrebbe dare la scossa ma non vi riesce. Un paio di buone giocate ed un paio di conclusioni pretenziose).

Fabian Ruiz 5,5: appare un po’ in apnea il centrocampista spagnolo. La regia non è lucida e non riesce mai ad entrare nel vivo del gioco.

Zielinski 5,5: assist a parte, dal polacco ci si aspetta di più. Ha una ghiotta occasione ma la spreca malamente e, sia da esterno che da centrale, non tenta mai la conclusione dalla distanza. Anche i suoi assist sono poco precisi.

Mertens 7: ancora un gol per il belga, di gran lunga il calciatore più in forma del Napoli. Agisce da trequartista, da seconda punta e pure da prima. La stoccata che regala l’1-0 è un siluro angolatissimo, poi tanto movimento con e senza palla.

Milik 6: pochi, pochissimi i palloni giocabili in area per il polacco che si danna l’anima a giocare contro la difesa del Grifone. Anche su punizione stavolta non riesce a timbrare il cartellino. 

07 Aprile 2019 22:58 - Ultimo aggiornamento: 07 Aprile 2019 22:58
Commenti (0)


Per commentare questa notizia accedi all'applicazione o registrati se non hai ancora un account
Questo sito utilizza cookie tecnici per offrirti una migliore esperienza di navigazione sul sito.
Navigando su questo sito accetti l'utilizzo dei cookie.

Chiudi