22 Gennaio 2020 - Aggiornato alle 18:27
SPORT
Napoli-Inter: "Da domani un mese da incubo" di Giovanni Spinazzola
05 Gennaio 2020 20:29 —

Il Napoli è alla vigilia di un gennaio da incubo; quattro sfide impegnative, partendo dalla capolista Inter e finendo con l’altra battistrada, la Juventus, con Lazio e Fiorentina in mezzo. Un mese che può rilanciare definitivamente la squadra partenopea oppure affossarla del tutto. “Bisognerà pensare gara per gara”, è questo il diktat di Gennaro Gattuso che sta torchiando a più non posso la sua squadra. Il tecnico vuole una squadra combattiva, agguerrita, soprattutto in grado di far ritornare al San Paolo il pubblico disamorato di un gruppo che ha regalato pochissime gioie in questa stagione. Iniziare il 2020 battendo l’Inter sarebbe una super iniezione di fiducia per una formazione che deve solo sbloccarsi mentalmente, perché di qualità ne ha in abbondanza. Nessun alibi, nemmeno per quei calciatori che daranno forfait (Koulibaly e Mertens) o potrebbero darlo (Fabian Ruiz); Ringhio vuole un gruppo che sappia soffrire, in grado di giocare contro l’Inter senza timori reverenziali. Dalla calza solo caramelle e zucchero, niente carbone per Milik e compagni che sono chiamati ad una super rimonta, considerato come il quarto posto disti 11 punti, un’eternità. L’Inter è la peggiore avversaria possibile, come ha affermato Gattuso in conferenza; i nerazzurri, infatti, hanno nell’intensità il punto di forza, con Conte che arriverà al San Paolo con Barella e Sanchez recuperati e convocati. Occhio alla coppia Lautaro-Lukaku che fin qui non ha mai sbagliato un colpo, un vero esame di laurea per Luperto, chiamato a sostituire Koulibaly e Maksimovic, entrambi indisponibili, mentre sarà un banco di prova importante anche per il centrocampo; i tre d’attacco, invece, se la giocheranno uno contro uno con la difesa nerazzurra, con il chiaro obiettivo di saltare l’uomo e puntare sulla superiorità numerica. Queste le chiavi di una partita in cui Ringhio vorrà vedere progressi tangibili della sua squadra dopo i primi 25 giorni di lavoro insieme.

Al termine dell’allenamento (sul campo 2 la squadra ha svolto una prima fase di attivazione seguita da partitina mani e piedi. Successivamente lavoro di reattività e velocità. A chiusura di sessione, esercitazioni tecnico tattiche. Terapie per Maksimovic. Lavoro personalizzato per Ghoulam e Koulibaly), Gattuso ha diramato la lista dei convocati. Sono 21; non ci sono Maksimovic, Koulibaly Ghoulam e Mertens, mentre ha recuperato Fabian Ruiz. Chiamati anche Leandrinho e Lorenzo Tonelli. Ecco la lista.

I convocati: Allan, Callejon, Di Lorenzo, Elmas, Fabian Ruiz, Gaetano, Hysaj, Insigne, Karnezis, Leandrinho, Llorente, Lozano, Luperto, Manolas, Mario Rui, Meret, Milik, Ospina, Tonelli, Younes, Zielinski.

Koulibaly e Maksimovic out al pari di Mertens, Fabian Ruiz in dubbio. Non proprio le migliori notizie pe Gennaro Gattuso alla vigilia della gara contro l’Inter; il tridente non si tocca, con Insigne e Callejon ai lati di Milik, mentre lo spagnolo ex Betis – se recupera – davanti alla difesa con Allan e Zielinski mezz’ali, altrimenti possibilità di vedere dal 1’ addirittura Gaetano. In difesa Luperto accanto a Manolas con Di Lorenzo e Mario Rui terzini davanti a Meret.

Conte ha due dubbi; Vecino o Gagliardini in mezzo al campo e Bastoni o Godin in difesa accanto a De Vrij e Skriniar davanti ad Handanovic. Sensi ha pienamente recuperato e giocherà, con Brozovic regista mentre Candreva e Biraghi gli esterni a tutta fascia, visto anche l’infortunio di D’Ambrosio. In attacco Lautaro Martinez e Lukaku.

Probabili formazioni

Napoli (4-3-3): Meret; Di Lorenzo, Manolas, Luperto, Mario Rui; Allan, Fabian Ruiz, Zielinski; Callejon, Milik, Insigne.

Inter (3-5-2): Handanovic; Godin, De Vrij, Skriniar; Candreva, Gagliardini, Brozovic, Sensi, Biraghi; Lautaro Martrinez, Lukaku.

05 Gennaio 2020 20:29 - Ultimo aggiornamento: 05 Gennaio 2020 20:29
Commenti (0)


Per commentare questa notizia accedi all'applicazione o registrati se non hai ancora un account
Questo sito utilizza cookie tecnici per offrirti una migliore esperienza di navigazione sul sito.
Navigando su questo sito accetti l'utilizzo dei cookie.

Chiudi