24 Settembre 2021 - Aggiornato alle 01:51
SPORT
Napoli-Juventus: 2-1. Le pagelle di Giovanni Spinazzola. Spalletti si toglie la prima grande soddisfazione
11 Settembre 2021 21:22 —

Ospina 7: un boato al suo ingresso in campo per il riscaldamento ed in partita si capisce il perché. Intervento risolutivo su Kulusevski in uscita bassa, sempre preciso e puntuale sulle palle alte.

Di Lorenzo 6: in crescendo il terzino azzurro che, evidentemente, risente dei postumi della gara in nazionale. Meglio nella ripresa, quando si scioglie di più.

Manolas 5: commette un errore gravissimo, regalando il gol alla Juve. Si riprende, ma quel macigno pesa sulla sua valutazione e sulla gara.

Koulibaly 8: segna come nel 2018, stavolta con la fascia da capitano al braccio. È il leader del Napoli, riconosciuto senza sé e senza ma. Dalle sue parti non si passa; chiude e rilancia l’azione e quel gol del 2-1 finale che manda in estasi uno stadio, una città, una tifoseria sparsa nel mondo. E la fotografia alla curva vale più di mille parole, come l’andare ad allenarsi appena atterrato a Napoli dopo la nazionale.

Mario Rui 6,5: Gara discreta per il terzino lusitano che chiude e riparte; stranamente piede grezzo, ma in fase passiva si fa valere eccome. Lotta contro il dolore per gran parte della gara.

(Dal 90’ Malcuit s.v.: schierato a sinistra, un intervento risolutore su Bernardeschi che gli vale l’ovazione).

Anguissa 7,5: un impatto con il mondo Napoli devastante. Una sorta di armadio a quattro ante, impossibile da superare. Uno e trino, il camerunense raddoppia, recupera palloni in quantità e si propone. Ed i colpi di tacco le ciliegine su una torta di quelle belle al cioccolato.

Fabian Ruiz 7: giganteggia a centrocampo, con una partenza in sordina. Lo spagnolo organizza il gioco, chiama i compagni, dirige la mediana. Recupero palla magnifico in occasione dell’1-1, davvero ottimo.

Elmas 5,5: il macedone, dopo le prime due gare ad altissimi giri, stavolta toppa. Poco filtro, nessun inserimento ed una difficoltà perenne. Spalletti capisce e lo lascia negli spogliatoi al 45’.

(Dal 46’ Ounas 6,5: il Napoli è sotto e l’algerino è la chiave per far saltare il banco., Parte trequartista ma si allarga sulla fascia e riesce ad essere determinante, anche non mettendo il piede nei due gol).

Politano 6,5: non un primo tempo memorabile; l’esterno addirittura va in difficoltà nel superare Pellegrini, non proprio il più arcigno dei marcatori. Cresce con il passare dei minuti fino a trovare il gol del pareggio. Utile anche in fase passiva.

(Dal 72’ Lozano 6: regala velocità alla manovra azzurra).

Osimhen 6: si corre e si sbatte, dimostra di volersi riscattare dopo l’espulsione alla prima ma gli spazi sono pochi e viene guardato a vista. Ha un’occasione nel finale per chiuderla con il 3-1 ma è stanchissimo e spara in curva.

(Dal 90’ Petagna s.v.).

Insigne 6,5: gioca da leader consumato, come ormai ci siamo abituati a vederlo. Il Magnifico mette il piede nell’azione dell’1-1, poi esce infortunato.

(Dal 73’ Zielinski 6: ristabilito dall’infortunio, entra in campo e fa la sua parte).

11 Settembre 2021 21:22 - Ultimo aggiornamento: 11 Settembre 2021 21:22
Commenti (0)


Per commentare questa notizia accedi all'applicazione o registrati se non hai ancora un account
Questo sito utilizza cookie tecnici per offrirti una migliore esperienza di navigazione sul sito.
Navigando su questo sito accetti l'utilizzo dei cookie.

Chiudi