27 Giugno 2019 - Aggiornato alle 06:35
SPORT
NAPOLI-JUVENTUS: Le pagelle di Giovanni Spinazzola
03 Marzo 2019 22:49 —

Meret 6: la sua gara dura poco meno di mezz’ora, quando viene espulso per un’uscita alla disperata su Ronaldo (l’ha toccato? Non è dato sapere). Fin lì, buona prova del classe ’97.

Malcuit 4,5: parte bene, poi il solito momento di amnesia; retropassaggio suicida verso Meret con Ronaldo in agguato che provoca il rosso al portiere azzurro ed il gol su punizione dei bianconeri. Deve crescere in questo aspetto.

(dal 46’ Mertens 6: entra per dare aiuto ad Insigne in attacco, ma il belga si vede poco e male).

Maksimovic 6,5: buona prova del serbo, accanto a Koulibaly. Il difensore non commette sbavature e forma un muro notevole accanto a KK.

Koulibaly 7: annulla Cristiano Ronaldo, dalle sue parti non si passa. Il senegalese si dimostra il miglior difensore del campionato, per distacco.

Hysaj 5,5: ha grandi responsabilità sul gol di Emre Can. L’albanese gioca a sinistra ma in fase offensiva si vede davvero poco. 

Callejon 7: encomiabile. Gioca a tutto campo, perfino terzino destro dopo l’uscita di Malcuit. Segna il gol che regala la speranza agli azzurri ed infiamma il San Paolo.

(Dal 78’ Ounas S.V.)

Allan 7: recupera palloni straordinario e magnifico, il brasiliano corre in ogni zona del campo e si ricicla anche terzino all’occorrenza. Impeccabile.

Fabian Ruiz 7: un secondo tempo mostruoso per lo spagnolo che giganteggia a centrocampo. Impressionante.

Zielinski 6,5: cresce con il passare dei minuti, soprattutto nella ripresa, quando il Napoli mette alle corde la Juve e la chiude nella sua area.

Insigne 5: si danna l’anima dopo l’uscita di Milik sfidando la difesa bianconera da solo nella seconda porzione di primo tempo; realizza l’assist per il gol di Callejon. Calcia sul palo, però, il rigore del possibile 2-2, una macchia davvero grande.

Milik 6: sacrificato per far posto ad Ospina, il polacco non aveva certo demeritato.

(Dal 25’ Ospina 6: forse posiziona male la barriera in occasione della punizione di Pjanic, ma entra a freddo. Il colombiano, poi, non può nulla sul 2-0 di Emre Can. Poi non deve fare più nulla).

03 Marzo 2019 22:49 - Ultimo aggiornamento: 03 Marzo 2019 22:49
Commenti (0)


Per commentare questa notizia accedi all'applicazione o registrati se non hai ancora un account
Questo sito utilizza cookie tecnici per offrirti una migliore esperienza di navigazione sul sito.
Navigando su questo sito accetti l'utilizzo dei cookie.

Chiudi