22 Febbraio 2020 - Aggiornato alle 02:22
SPORT
Napoli-Lecce: Giuntoli agli arbitri, il VAR è gratis consultatelo
09 Febbraio 2020 18:44 —

E' un Cristiano Giuntoli decisamente arrabbiato con l’arbitro – e giustamente – quello che si presenta ai microfoni di Sky dopo il ko contro il Lecce. "L'arbitro può sbagliare ma in quel momento doveva rivedere l'episodio, perché il tocco c'era. Questa è una cosa che non possiamo accettare. Andava fischiato il rigore e tolto il cartellino a Milik. L'arbitro è convinto che Milik si sia buttato, ma c'è una Var che evidenzia il tocco e non lo vai a vedere? È inaccettabile. Abbiamo subito tanti episodi, poi nel calcio si può vincere o perdere ma a livello societario non possiamo accettare che l'arbitri non vada a vedere le immagini. Il gioco è stato fermo per qualche minuto e credo che anche l'arbitro sia stato invitato dal suo collega a vedere di persona la Var. Il nostro intervento è proprio su questo, vogliamo chiarezza, l'arbitro può sbagliare sul momento ma essendoci la Var non può non dare questo rigore. Il nostro obiettivo era quello di ripartire e lo abbiamo fatto. Abbiamo giocato mezz'ora di grandissimo livello anche oggi, senza subire niente. Siamo ripartiti, dove arriveremo non lo so. Dobbiamo ritrovare la nostra serenità e il nostro equilibrio. Nella frenesia di recuperare, ci siamo allungati e abbiamo mostrato limiti già fatti vedere. È un 'annata di rincorsa in cui ci vuole pazienza ma dobbiamo ripartire dalle cose giuste che abbiamo fatto". Anche Gennaro Gattuso è arrabbiato e deluso dopo il ko contro il Lecce. Ecco le sue dichiarazioni all’emittente satellitare. "La squadra è stata fragile. Lapadula, nonostante tre o quattro giocatori in marcatura, riusciva sempre a mettere la palla giù e a far salire la squadra. Anche se non fai gol quando ne hai la possibilità, la partita deve finire 0-0. Il problema è che in questo momento c'è troppa passività. Ci manca la cattiveria, non si può non andare con veemenza e organizzazione. Sulla pressione degli avversari riusciamo a fare il solletico. Rivedremo la partita insieme, bisogna lavorare sulla compattezza, sull'annusare il pericolo, sulla voglia di non farci saltare. Nei primi 30 minuti abbiamo avuto sei palle gol, ma poi al primo pericolo non si possono perdere tutte le sicurezze. Invece in questo momento accade spesso. Abbiamo dato loro un'altra mazzata, questa – afferma Gattuso riferendosi ai tifosi - è la cosa che dispiace di più. Non basta solo la tecnica, giocando per 30'. Ne servono 90', concentrati in entrambe le fasi di gioco. In otto contro due non si può mai prendere gol e invece a noi accade. Non abbiamo una squadra titolare? Non lo so, ma abbiamo giocatori importanti, che hanno fatto centinaia di partite. Poi, per fare un esempio, Koulibaly e Maksimovic mancavano da due mesi e sapevamo che avrebbero potuto fare fatica. Ma questa non c'entra, Lapadula non può stoppare la palla da solo contro tutti". Anche il tecnico, poi, ha parlato dell’arbitro. "Non voglio offendere nessuno, dico solo che se c'è il Var, bisogna andare al Var. Non costa nulla".

Giovanni Spinazzola 

09 Febbraio 2020 18:44 - Ultimo aggiornamento: 09 Febbraio 2020 18:44
Commenti (0)


Per commentare questa notizia accedi all'applicazione o registrati se non hai ancora un account
Questo sito utilizza cookie tecnici per offrirti una migliore esperienza di navigazione sul sito.
Navigando su questo sito accetti l'utilizzo dei cookie.

Chiudi