04 Agosto 2020 - Aggiornato alle 15:36
SPORT
Napoli-Milan: "Big match della 32ma giornata" di Giovanni Spinazzola
11 Luglio 2020 21:57 —

È il big match della 32ma giornata di campionato, è una gara dal fascino intramontabile, che ricorda le super sfide a cavallo tra gli anni ’80 e quelli ’90, con Maradona e la Ma.Gi.Ca. a sfidare gli olandesi. È Napoli contro Milan, la sfida tra le due formazioni più in forma della Serie A post Covid. Una gara sicuramente speciale per Ringhio Gattuso; di fronte si trova i colori del suo recente passato ma soprattutto quelli di una vita che tante gioie gli ha regalato. Spazio per le emozioni, però, non ce n’è, perché se i rossoneri sono a caccia di punti per continuare ad alimentare il sogno europeo, i partenopei puntano al successo per un tassello in più sul piano della crescita e della mentalità vincente, doti fondamentali quando tra un mese si sfiderà il Barcellona al Camp Nou. E dunque niente sconti nemmeno al Milan, ma anzi la voglia di prendersi una bella rivincita e, forse, alimentare i rimpianti per quel che poteva essere e non è stato.

Testa al Milan, quindi, avversario infido ed in gran forma. Basti pensare come Ibrahimovic e compagni solo tre giorni fa siano riusciti a rimontare la Juventus ed infliggerle una sonora sconfitta per 4-2. Pioli ha trovato la quadratura del cerchio ed affrontare i rossoneri sarà l’ennesima prova di maturità per il gruppo azzurro. Gattuso, perfezionista fin dei dettagli, come avviene di consueto dalla ripresa del torneo dopo il Covid, ha effettuato l’allenamento di rifinitura al San Paolo; inizio dedicato al torello, poi esercizi di mobilità ed esercitazioni di passaggi con lavoro finalizzato alla velocità prima della chiusura con seduta tecnico tattica. Lavoro in palestra per Llorente, che non è ancora pronto e non sarà convocato. Lista, peraltro, non ancora resa pubblica, con il tecnico che deciderà solo domani su chi puntare.

La gara sarà diretta da La Penna di Roma. Assistenti: Paganessi-Mondin. IV Uomo: Abisso. VAR: Rocchi-Bindoni.

Gattuso, nel suo classico 4-3-3, dovrebbe apportare ben sei cambi rispetto alla formazione che ha battuto il Genoa. Rientrano dalla squalifica Koulibaly e Demme in campo al posto di Maksimovic e Lobotka, mentre Ospina, pienamente recuperato, dovrebbe essere il preferito a Meret. A destra torna Di Lorenzo per Hysaj, con l’albanese che si gioca una maglia con Mario Rui, mentre confermato Manolas al centro. A centrocampo Fabian Ruiz unico superstite di Marassi, con Zielinski dal 1’ al posto di Elmas, nonostante l’ottima prova del macedone. In attacco invece si rivede Callejon che formerà il tridente delle meraviglie con Insigne e Mertens.

Pioli deve rinunciare a Musacchio, Duarte e Castillejo indisponibili; nel 4-2-3-1 Ibrahimovic unica punta supportata da Saelemaekers – nuovamente titolare – Calhanoglu – al posto di Paquetà rispetto all’ultima gara – e Rebic; Kessié e Bennacer schermi davanti alla difesa. In difesa, davanti a Donnarumma, Kjaer e Romagnoli con Conti e Theo Hernandez terzini.

Probabili formazioni

Napoli (4-3-3): Ospina; Di Lorenzo, Manolas, Koulibaly, Mario Rui; Fabian Ruiz, Demme, Zielinski; Callejon, Mertens, Insigne. All. Gattuso

Milan (4-2-3-1): Donnarumma; Conti, Kjaer, Romagnoli, Hernandez; Kessié, Bennacer; Saelemaekers, Calhanoglu, Rebic; Ibrahimovic. All. Pioli

11 Luglio 2020 21:57 - Ultimo aggiornamento: 11 Luglio 2020 21:57
Commenti (0)


Per commentare questa notizia accedi all'applicazione o registrati se non hai ancora un account
Questo sito utilizza cookie tecnici per offrirti una migliore esperienza di navigazione sul sito.
Navigando su questo sito accetti l'utilizzo dei cookie.

Chiudi