23 Settembre 2018 - Aggiornato alle 19:40
SPORT
Napoli-Milan: Debutto per Ancelotti al San Paolo
25 Agosto 2018 13:18 — Gattuso deciso ad imbrigliare il suo maestro.

Seconda giornata di  campionato ed altro big match per il Napoli, chiamato ad un inizio di stagione in salita e con il brivido. Carlo Ancelotti vivrà il suo debutto al San Paolo contro il Milan, il club che l'ha reso celebre in Italia ed Europa. Gli azzurri puntano a bissare il successo ottenuto alla prima contro la Lazio, con una settimana in più di allenamenti nelle gambe e, soprattutto, sette giorni di affiatamento e meccanismi oleati secondo i diktat del nuovo allenatore. A Fuorigrotta, nonostante l'ultimo sabato agostano, ci sarà una buona cornice di pubblico, con almeno 35mila spettatori, merito dell'impennata di tagliandi venduti negli ultimi giorni. I tifosi saranno pronti a rendere omaggio al grande ex, Pepe Reina, il portiere mai dimenticato ed ancora riconosciuto leader di una squadra capace di conquistare 91 punti nello scorso campionato. Solo applausi e ringraziamenti per lo spagnolo, fischi ed indifferenza per l'altro grande ex, Gonzalo Higuain, il traditore, il Core 'ngrato 2.0 dopo José Altafini per il suo passaggio alla Juve. Sulla panchina rossonera ci sarà Gennaro Gattuso, un allievo di Ancelotti, deciso ad imbrigliare il suo maestro con un 4-3-3 offensivo ed equilibrato. Re Carlo non ha riferimenti tattici sul Milan, perché Bonaventura e compagni non hanno giocato la prima gara di campionato, complice il rinvio della sfida contro il Genoa per i fatti di Genova.

Sfida nella sfida quella tra Higuain e Milik, attaccante polacco arrivato dall'Ajax proprio per sostituire l'argentino volato a Torino; sarà il primo scontro dal 1' tra i due, così come Arek incrocerà nuovamente Donnarumma, il portiere che nella scorsa stagione compì un vero e proprio miracolo sulla conclusione del bomber spegnendo - forse - i sogni scudetto azzurri e strozzando in gola l'urlo del gol al 99. 

Ancelotti, nonostante sia un fautore del turn over, dovrebbe confermare l'undici che ha sbancato l'Olimpico; unica eccezione potrebbe essere il debutto di Ospina, il portiere colombiano arrivato negli ultimi gironi di mercato, a scapito di Orestis Karnezis, che pure si è comportato benissimo a Roma contro la Lazio. In attacco Milik l'ariete intoccabile, con Callejon ed Insigne alle spalle del polacco e Mertens nuovamente in panchina, perché ancora in ritardo di condizione.  In mediana Allan e Zielinski mezzali con Hamsik nuovamente in regia - in vantaggio su Diawara - mentre in difesa solito poker composto da Hysaj, Albiol, Koulibaly e Mario Rui. 

In casa Milan, Suso e Borini formeranno il tridente accanto ad Higuain considerata la squalifica di Calhanoglu e Castillejo non ancora negli schemi del tecnico; Kessé, Biglia e Bonaventura in mediana con panchina per l'altro ultimo arrivo, Bakayoko mentre Musacchio e Romagnoli agiranno in difesa davanti a Donnarumma con Calabria e Ricardo Rodríguez esterni. 

PROBABILI FORMAZIONI 

NAPOLI (4-3-3): Ospina; Hysaj, Albiol, Koulibaly, Mario Rui; Allan, Hamsik, Zielinski; Callejon, Milik, Insigne.

MILAN (4-3-3): G. Donnarumma; Calabria, Musacchio, Romagnoli, Rodriguez; Kessiè, Biglia, Bonaventura; Suso, Higuain, Borini.

Giovanni Spinazzola 

25 Agosto 2018 13:18 - Ultimo aggiornamento: 25 Agosto 2018 13:18
Commenti (0)


Per commentare questa notizia accedi all'applicazione o registrati se non hai ancora un account
Questo sito utilizza cookie tecnici per offrirti una migliore esperienza di navigazione sul sito.
Navigando su questo sito accetti l'utilizzo dei cookie.

Chiudi