14 Dicembre 2017 - Aggiornato alle 08:51
SPORT
Napoli-Nizza: Mancano tre giorni al match Champions. ifattidiNapoli tra i tifosi azzurri
13 Agosto 2017 08:46 —

Mancano ormai solo tre giorni al big match Champions contro il Nizza di Balotelli e di Wesley Sneijder e l'attesa in città si fa sempre più febbrile. Gli azzurri ieri, per preparare l'incontro, hanno svolto una doppia seduta di allenamento a Castelvolturno. Sul campo una prima fase di attivazione con l'ausilio dei paletti, lavoro tecnico tattico e chiusura con una partitina a campo ridotto.  Quanto sia importante per i giocatori, la società ed i tifosi la partita con il Nizza lo dicono i numeri. Dopo il quinto giorno di vendita sono stati acquistati 42.987 tagliandi. ifattidiNapoli ha incontrato i tifosi tra le strade della città per ascoltare la loro voce, le sensazioni e le speranze. A loro abbiamo chiesto anche cosa ne pensano della decisione della Prefettura di Nizza che ha disposto il divieto ai tifosi del Napoli di accedere nella zona perimetrale dello Stadio Allianz Arena nella giornata del 22 agosto, in occasione del match Nizza-Napoli, ritorno del preliminare di Champions League.  A via Toledo incontriamo tre amici in giro a fare shopping prima della partenza per le ferie, Antonio, Vincenzo e Stefano: "Anche se partiamo domani per la Grecia, ci siamo organizzati e non ci perderemo la partita. Il Napoli é troppo forte e vincerà, dice Antonio. 2-0 rilancia Stefano. Per Vincenzo il Napoli deve essere più attento in difesa. L'attacco è super e Sarri è  un genio. Forza Napoli sempre". Ci spostiamo al Vomero ma la musica non cambia. Via Scarlatti, a pochi passi da un negozio Napoli. Incontriamo Giulio, accesissimo tifoso azzurro: "Ma avete visto la partita del Milan? esordisce. È poi parlano del Napoli. Siamo fortissimi, il Nizza lo asfalteremo. Due gol di Mertens, che oggi era qui al Vomero, ed uno di Callejon. 3-0 e via. Forza Napoli sempre. A Posillipo, a Mergellina, a C.so Umberto e a Piazza Carlo III, dove c'è una manifestazione contro la decisione comunale di pedonalizzare la zona fino a fine settembre, stessa musica: "Vinceremo" e spunta un ragazzino che grida "Balutell non è  nisciun". È sulla Prefettura di Nizza un solo coro: "Il calcio è di tutti e dovrebbe poter essere seguito da tutti". Questa è  Napoli calcistica oggi, e mancano ancora tre giorni. 

Antonio Pianelli

13 Agosto 2017 08:46 - Ultimo aggiornamento: 13 Agosto 2017 08:46
Commenti (0)


Per commentare questa notizia accedi all'applicazione o registrati se non hai ancora un account
Questo sito utilizza cookie tecnici per offrirti una migliore esperienza di navigazione sul sito.
Navigando su questo sito accetti l'utilizzo dei cookie.

Chiudi