20 Novembre 2018 - Aggiornato alle 16:16
SPORT
Napoli-Roma: Una vittoria per tenere il mirino puntato sui bianconeri
27 Ottobre 2018 16:49 —

Il Napoli, archiviata la Champions League ed i complimenti ricevuti per la splendida prova offerta, è pronto ad un altro super big match, ad una gara dall’alto coefficiente di difficoltà. Al San Paolo, infatti, arriva la Roma di Eusebio Di Francesco, arrabbiata per sconfitta nell’ultimo turno di campionato contro la Spal e rinfrancata dalla convincente vittoria contro il CSKA Mosca di martedì. I giallorossi, quindi, hanno riposato un giorno in più degli azzurri e, soprattutto, hanno giocato in casa, senza lo stress della trasferta e dell’impegno più difficile che hanno dovuto subire Insigne e compagni. È un appuntamento da non sottovalutare, considerato come i partenopei saranno chiamati a rispondere alla Juventus ospitata dall’Empoli, in un duello a distanza che, ancora una volta, pone sulla bilancia un grado meno elevato di complessità ai bianconeri. Servirà il Napoli delle ultime settimane, quello ammirato contro il Liverpool ed il PSG; la squadra dovrà mettere in mostra tutti i progressi mostrati fin qui, dall’arrivo di Carlo Ancelotti capace di dare una nuova impronta ai suoi ragazzi, oltre ad una consapevolezza tangibile sul campo, con i calciatori azzurri cresciuti in mentalità vincente. In una sfida dalla rivalità molto accesa, i partenopei avranno anche l’obbligo di riscattare le ultime due sconfitte interne consecutive incassate dalla Roma; il San Paolo, infatti, negli ultimi due anni è sempre stato terreno di conquista per la Roma ed è arrivato il momento di prendersi una rivincita importante quanto necessaria. I tre punti, infatti, avrebbero una doppia valenza; da un lato allontanerebbero ulteriormente un’avversaria temibile, dall’altro terrebbero gli azzurri con il mirino puntato sulla Juventus, proprio come un cacciatore con la sua preda, perché il cecchino deve essere sempre pronto a sparare il colpo.  Ancelotti potrà contare su Lorenzo Insigne, convocato e ripresosi dopo la botta al costato rimediata a Parigi; chiamato anche Ghoulam ma non Meret, rimasto a casa al pari degli infortunati Luperto, Chiriches, Younes, Ounas e Verdi. Prima convocazione per Daniele, portiere classe 2002. Ecco la lista dei convocati: 
Karnezis, Ospina, Daniele, Albiol, Malcuit, Koulibaly, Maksimovic, Ghoulam, Mario Rui, Hysaj, Rog, Allan, Diawara, Hamsik, Zielinski, Fabian Ruiz, Callejon, Insigne, Milik, Mertens.
In casa Napoli è sempre un terno al lotto provare ad indovinare la formazione titolare; Milik, nel 4-4-2, pare in vantaggio su Mertens con Insigne al suo fianco. A centrocampo dovrebbe tornare dal 1’ Zielinski esterno sinistro (ma occhio alla posizione centrale al posto di Hamsik) con Allan, il capitano e Callejon a completare la mediana. Ospina confermato tra i pali, ritorna Hysaj a destra con Albiol e Koulibaly centrali e Mario Rui a sinistra. Ha, però, chance Maksimovic al posto dello spagnolo. 
In casa Roma, invece, Florenzi ha disputato differenziato fino a venerdì ed è quindi in dubbio; pronto, nel caso, Santon a destra con Kolarov – recuperato – a sinistra. Al centro Manolas potrebbe agire accanto a Juan Jesus, con riposo per Fazio. Nel 4-2-3-1 De Rossi e N’Zonzi in mediana con Under, Pellegrini ed El Shaarawy alle spalle di Dzeko. 
Probabili formazioni 
Napoli (4-4-2): Ospina; Hysaj, Albiol, Koulibaly, Mario Rui; Callejon, Allan, Hamsik, Zielinski; Insigne, Milik.
Roma (4-2-3-1): Olsen; Santon, Manolas, Juan Jesus, Kolarov; De Rossi, N’Zonzi; Under, Lo. Pellegrini, El Shaarawy; Dzeko

Giovanni Spinazzola 

27 Ottobre 2018 16:49 - Ultimo aggiornamento: 27 Ottobre 2018 16:49
Commenti (0)


Per commentare questa notizia accedi all'applicazione o registrati se non hai ancora un account
Questo sito utilizza cookie tecnici per offrirti una migliore esperienza di navigazione sul sito.
Navigando su questo sito accetti l'utilizzo dei cookie.

Chiudi