27 Giugno 2019 - Aggiornato alle 06:42
SPORT
Napoli-Torino: C’è da blindare il secondo posto. Ancelotti: "mi aspetto una squadra più cinica sotto porta"
16 Febbraio 2019 16:51 —

Il Napoli ha smaltito le tossine di Europa League ed il successo contro lo Zurigo, perché domani è già tempo di campionato. Alla gara di ritorno contro gli svizzeri si inizierà a pensare da lunedì mattina, perché torna la Serie A ed al San Paolo arriva il Torino di Walter Mazzarri, tecnico mai dimenticato da queste parti, il primo dell’era De Laurentiis a portare un trofeo a Napoli (la Coppa Italia; la Supercoppa Italia, invece, fu negata da Mazzoleni in quel di Pechino, per un ricordo davvero indelebile). Ringraziamenti ed applausi, dunque, per il condottiero di San Vincenzo e poco altro, perché il Napoli non può certo perdere altri punti per strada. C’è da blindare il secondo posto, provare a restare in scia della capolista e, soprattutto, mostrare i passi in avanti dal punto di vista del gioco, con Ancelotti che si aspetta una squadra più cinica sotto porta. Gli azzurri devono tornare al successo in campionato dopo il pari di Firenze e trovare quella continuità necessaria in grado di poter mettere un po’ di timore alla battistrada, lottando in entrambe le competizioni per chiudere la stagione magari con un trofeo (più possibile l’Europa League dello scudetto, in questo momento) e non farla diventare solo di transizione prima della rivoluzione pronta a partire in estate con la supervisione di Re Carlo.

Al termine dell’allenamento odierno (torello in avvio, poi attivazione a secco, partitina a campo ridotto e lavoro tecnico tattico), Ancelotti ha diramato la lista dei convocati. Tornano arruolabili Verdi e Mertens dopo i problemi che li hanno tenuti fermi in Europa League ma il tecnico perde Ounas, finito ko dopo la gara di Zurigo. Solo 19 i convocati (di cui tre portieri), a dimostrazione di una coperta un po’ corta considerata anche l’assenza di Albiol in difesa oltre a Mario Rui.

I convocati: Meret, Ospina, Karnezis, Maksimovic, Koulibaly, Ghoulam, Luperto, Malcuit, Hysaj, Chiriches, Zielinski, Allan, Diawara, Fabian Ruiz, Mertens, Callejon, Insigne, Verdi, Milik.

A dirigere la gara, invece, sarà Fabbri di Ravenna. Assistenti: Mondin-Di Liberatore. IV Uomo: Chiffi: VAR: La Penna-Posado.

Ancelotti, come dicevamo, ha un po’ la coperta corta; Maksimovic dovrebbe recuperare ed essere titolare accanto a Koulibaly in difesa mentre è possibile il trasloco di Hysaj a sinistra con Malcuit a destra, anche se l’albanese è in ballottaggio con Luperto e Ghoulam. In mediana dipende tutto da Fabian Ruiz, anche lui non al meglio; se lo spagnolo sarà della partita, allora Zielinski a sinistra con Allan al centro e Callejon a destra. In caso di forfait, due soluzioni; Diawara accanto al brasiliano, oppure accentramento del polacco con Verdi (se in condizione di giocare) a sinistra. In attacco solito ballottaggio Mertens-Milik per chi dovrà essere il partner di Insigne. Insomma, qualche emergenza di troppo per Re Carlo.

In casa Toro Millico non convocato per un problema così come Djidji che non ha recuperato; Rincon e Belotti, nonostante siano diffidati, giocheranno dal 1’. Accanto al Gallo Iago Falqué in vantaggio su Berenguer e Zaza, mentre in mediana Lukic e Baselli dovrebbero affiancare il venezuelano con Ola Aina ed Ansaldi esterni a tutta fascia. Davanti a Sirigu, il napoletano Izzo, N’Koulou e Moretti.

Mazzarri – quattro anni a Napoli – in conferenza stampa ha speso anche due parole per Hamsik, appena volato in Cina. Hamsik? “I quattro anni che ho trascorso a Napoli sono stati eccezionali soprattutto nel rapporto che avevo con quei ragazzi. Per me lui è da prendere da esempio per tutti i giovani che vogliono far calcio: un grande uomo e un serio professionista”, le sue parole.

Probabili formazioni

NAPOLI (4-4-2): Meret; Malcuit, Maksimovic, Koulibaly, Hysaj; Callejon, Allan, Fabian Ruiz, Zielinski; Insigne, Mertens. A disposizione: Ospina, Karnezis, Ghoulam, Luperto, Chiriches, Diawara, Verdi, Milik. Allenatore: Ancelotti

TORINO (3-5-1-1): Sirigu; Izzo, Nkoulou, Moretti; Aina, Lukic, Rincon, Baselli, Ansaldi; Iago Falque; Belotti. A disposizione: Ichazo, Rosati, Bremer, De Silvestri, Meité, Damascan, Berenguer, Zaza, Parigini. Allenatore: Mazzarri.

Giovanni Spinazzola

16 Febbraio 2019 16:51 - Ultimo aggiornamento: 16 Febbraio 2019 16:51
Commenti (0)


Per commentare questa notizia accedi all'applicazione o registrati se non hai ancora un account
Questo sito utilizza cookie tecnici per offrirti una migliore esperienza di navigazione sul sito.
Navigando su questo sito accetti l'utilizzo dei cookie.

Chiudi