19 Gennaio 2021 - Aggiornato alle 06:16
SPORT
Napoli-Torino: Gattuso, "siamo stanchi e scarichi"
23 Dicembre 2020 23:59 —

È un Gennaro Gattuso tutt’altro che contento dopo il pari contro il Torino. Ecco la sua analisi ai microfoni di Sky Sport.

“È un punto che ci teniamo stretto perché a questa gara siamo arrivati con calciatori assenti, siamo stanchi e scarichi. Gli ultimi dieci giorni sono abbiamo avuto tante assenze, Lozano ha realizzato un miracolo per essere in campo, si deve capire in che condizioni eravamo. Ci sta dopo aver giocato ogni tre giorni per quattro mesi”.

Capitolo ricorso. “Servono muscoli, gambe e testa, non bastano le parole ed ora non ci siamo, come me che non sono lo stesso da 10-12 giorni. La vita è bella, va affrontata senza paura, è un messaggio che voglio dare ai ragazzi che non si vedono belli allo specchio, che hanno qualcosa di strano. Sono arrivate voci su pochi mesi di vita, ma io sono vivo. Ho la miastenia, una malattia immune che mi ha preso per la terza volta. A sto giro l’ho presa forte. Passerà anche questa, certo ora non sono bello”.

Assenza Osimhen. “Non manca solo lui, nonostante sia un calciatore importante che fa la differenza. Non siamo stati brillanti, ma non ci siamo, non abbiamo sofferto ma pagato gli acciacchi. Lozano ci ha dato una mano anche stasera dopo essere stato uno dei pochi a salvarsi domenica. Abbiamo bisogno dei calciatori di qualità”.

“I ragazzi si sono stati vicino; ora sto un po’ meglio, da 2-3 giorni ma per 5-6 pur nascondendolo, ho faticato. Ero stanco, vedevo doppio. Solo io, che sono pazzo, potevo stare in piedi ma non mi piace farmi vedere così, perché devo essere cazzuto. Questi momenti, però, vanno accettati per andare avanti”.  

Anche Insigne ha commentato il pari con i granata. “Non penso al gol segnato, dovevamo fare di più sono due punti persi, non uno guadagnato. Non si possono buttare questi punti, io in testa dobbiamo dare tutti di più. Il ritiro? Non è stato punitivo ma è stato un modo per migliorare tutti insieme, stando compatti. Dopo la sosta dovremo tornare più cattivi, ora stacchiamo la spina. Il ricorso? Siamo contenti perché eravamo sicuri di non aver fatto nulla di male ma ora testa al Cagliari. Sono triste perché si doveva vincere. Il gol? È stato bello”.

Giovanni Spinazzola

23 Dicembre 2020 23:59 - Ultimo aggiornamento: 23 Dicembre 2020 23:59
Commenti (0)


Per commentare questa notizia accedi all'applicazione o registrati se non hai ancora un account
Questo sito utilizza cookie tecnici per offrirti una migliore esperienza di navigazione sul sito.
Navigando su questo sito accetti l'utilizzo dei cookie.

Chiudi