08 Dicembre 2021 - Aggiornato alle 20:25
SPORT
Napoli-Torino: Spalletti, "L’aria in questa città ha un colore azzurro”
16 Ottobre 2021 20:40 —

Luciano Spalletti, tecnico del Napoli, si è presentato in conferenza stampa alla vigilia della sfida contro il Torino.

"Ci aspetta un ciclo di partite importante, ci sono gare difficili molto ravvicinate. Abbiamo una rosa che ci permette di poter fronteggiare agli impegni che ci attendono.

Quello che mi dà forza è aver recuperato giocatori importanti quale Demme, Mertens, Lobotka. Dries l’ho visto molto bene, si è messo definitivamente alle spalle questo periodo ed è pronto per entrare nel novero dei titolari che sono 16 non 11, dopo l’avvento delle 5 sostituzioni".

"Sappiamo quello che deve essere il nostro percorso, vogliamo avere degli scopi e degli obiettivi per avere la giusta mentalità del lavoro, per lottare e sudare in funzione del risultato. Dobbiamo sempre dare qualcosa di nostro in ogni gara”.

Che gara si aspetta domani?

"Il Torino ha caratteristiche ben precise ed ha una storia di squadra tosta che lotta. Ogni volta che l’ho affrontato ho sempre trovato una squadra di battaglia. Ora c’è Juric che ha un suo credo tattico ben determinato".

“E’ una squadra che recupera più di tutte palle a centrocampo e sono anche la più fallosa. Quindi sappiamo che tipo di gara ci aspetta. Per questi motivi noi dobbiamo saper lottare più di loro per dare quello che i nostri tifosi si aspettano da noi”.

Juric evoca il ricordo della triste giornata per il Napoli contro il Verona all’ultima giornata:

“Quando sono arrivato al Napoli ho detto che bisognava smettere di parlare di quella partita. Noi siamo in una posizione di classifica nella quale siamo a nostro agio e ci piace poter essere in questa situazione. Domani non giochiamo contro Juric ma contro il Torino”.

“In questa posizione di classifica vogliamo restarci anche se sappiamo che ci sono avversarie ben più abituate a certi livelli e che hanno una mentalità vincente. Noi dobbiamo forgiare la nostra forza e dobbiamo tener botta. La città di Napoli merita una squadra competitiva che voglia lottare per vincere. I tifosi devono aiutarci ad essere sempre più invulnerabili”.

“Dobbiamo fare nostro questo amore dei tifosi e trasformarlo in energia. Quello che significa il Napoli per il popolo napoletano si percepisce sia allo stadio che a distanza. L’aria in questa città ha un colore azzurro”.

Giocherà Meret domani?

“Se giocherà Meret sarà perché lo merita, non perché Ospina è arrivato nelle ultime ore.  Abbiamo due portieri di valore e quindi chi gioca dà ampie garanzie”.

Gli impegni delle Nazionali quanto condizionano il campionato?

"E’ un tema sul quale le istituzioni devono fare un ragionamento serio. In Spagna ad esempio hanno usato alcune contromisure. Mi sembra troppo che i calciatori debbano rientrare poche ore prima della partita. Bisogna fare delle vere riflessioni e un passettino indietro”.

Spalletti è stato “interrogato” anche sul furto dell’auto che l’ha colpito nei giorni scorsi, proprio come capitato a Demme e se fosse cambiato il suo giudizio sulla città partenopea.

“Ho visto per gioco cosa succede in Italia, vengono rubate all’anno circa 100mila auto, di fatto 300 al giorno in tutta Italia; non capisco perché bisogna fare una parentesi su Napoli, è una roba che si deve andare alla domanda successiva” ha detto ai cronisti presenti. 

Giovanni Spinazzola

16 Ottobre 2021 20:40 - Ultimo aggiornamento: 16 Ottobre 2021 20:40
Commenti (0)


Per commentare questa notizia accedi all'applicazione o registrati se non hai ancora un account
Questo sito utilizza cookie tecnici per offrirti una migliore esperienza di navigazione sul sito.
Navigando su questo sito accetti l'utilizzo dei cookie.

Chiudi