05 Dicembre 2021 - Aggiornato alle 18:32
SPORT
Napoli-Torino: "Voglia di vincere ancora" di Giovanni Spinazzola
16 Ottobre 2021 19:13 —

Il campionato di Serie A torna dopo la sosta e riparte con il Napoli capolista, primo a punteggio pieno. Un primato europeo, non solo nazionale, che gli azzurri hanno tutta l’intenzione di tenere. Sarà quindi necessario conquistare il massimo bottino anche contro il Torino, avversario domani al Maradona con calcio d’inizio fissato alle 18. I partenopei scenderanno quindi in campo già consapevoli del risultato di Lazio ed Inter – avversarie contro – e del Milan di scena a Verona ed avranno come unico obiettivo il mettere pressione a Juve e Roma, con i giallorossi prossimi avversari in campionato. “Siamo a nostro agio in questa posizione di classifica” ha detto Spalletti in conferenza stampa ed è certo come voglia continuare a guardare tutti dall’alto verso il basso. Il Torino, però, può nascondere diverse insidie; i granata sono una squadra di lotta, difficile da abbattere ed il tecnico ha voluto proprio porre l’accento su ciò. Guai a sottovalutare i granata, con Insigne e compagni che ritroveranno di fronte nuovamente Juric dopo quella maledetta domenica di maggio. E sarà l’occasione giusta per rimettere i conti in pari, perché se gli eventuali tre punti di domani non dovessero valere come peso specifico come una qualificazione in Champions, di certo sarebbero fondamentali per il cammino in questo campionato. Servirà quindi concentrazione massima, anche perché partire con il piede giusto in questo tour de force da sette gare in 21 giorni darebbe ulteriori motivazioni e consapevolezze ai calciatori. Vincere aiuta a vincere e Spalletti potrà contare anche sull’apporto di Demme, Lobotka e Mertens pienamente recuperati. Coperta corta, invece, in difesa con gli infortuni di Malcuit e Manolas, con i due che hanno svolto terapie al pari di Ounas. Recuperato, invece, Petagna. A spingere gli azzurri anche un Maradona accreditato di 30mila spettatori; la capienza salita al 75% per decisione del governo e l’entusiasmo della piazza hanno spinto i tifosi a correre in massa al Maradona. E la squadra sarà “scortata” nel suo percorso allo stadio dal gruppo Ultras ’72, che ha annunciato la sua intenzione in un comunicato pubblicato poche ore fa sui social.

La gara, visibile su Dazn, prenderà il via alle 18. Sarà diretta da Luca Sacchi di Macerata. Assistenti: Prenna-Zingarelli. IV Uomo: Santoro. VAR: Di Bello-Tolfo.

In casa azzurra ballottaggio tra i pali con Ospina che potrebbe essere nuovamente preferito a Meret nonostante sia tornato ieri dagli impegni con la nazionale; in difesa scelte obbligate con Rrahmani e Koulibaly al centro e Di Lorenzo-Mario Rui esterni, con il terzino destro vero e proprio stakanovista. In mediana Anguissa, Fabian Ruiz e Zielinski mentre in attacco Osimhen ed Insigne intoccabili; Politano, invece, è in vantaggio nel ballottaggio con Lozano.

Juric, nel suo 3-4-2-1, recupera Belotti ma il Gallo potrebbe partire dalla panchina con Sanabria ancora titolare supportato da Linetty e Brekalo. Singo ed Ansaldi esterni a tutta fascia, mentre al centro agiranno Lukic e Mandragora. In difesa, davanti a Milinkovic-Savic, Djidji, Bremer e Rodriguez.

Probabili formazioni

NAPOLI (4-3-3): Ospina; Di Lorenzo, Rrahmani, Koulibaly, Mario Rui; Anguissa, Fabian Ruiz, Zielinski; Politano, Osimhen, Insigne. All. Spalletti

TORINO (3-4-2-1): Milinkovic-Savic; Djidji, Bremer, Rodriguez; Singo, Lukic, Mandragora, Ansaldi; Linetty, Brekalo; Sanabria. All. Juric

16 Ottobre 2021 19:13 - Ultimo aggiornamento: 16 Ottobre 2021 19:13
Commenti (0)


Per commentare questa notizia accedi all'applicazione o registrati se non hai ancora un account
Questo sito utilizza cookie tecnici per offrirti una migliore esperienza di navigazione sul sito.
Navigando su questo sito accetti l'utilizzo dei cookie.

Chiudi