23 Maggio 2022 - Aggiornato alle 03:31
SPORT
Napoli-Udinese: 2-1. "Gli azzurri rimontano e schiantano i friulani" di Giovanni Spinazzola
19 Marzo 2022 19:10 —

Un Napoli coriaceo, rimonta e schianta l’Udinese con Victor Osimhen, una sorta di tsunami che si è abbattuto sui friulani. Il nigeriano ha regalato spettacolo al Maradona, ha infiammato il pubblico con la sua carica, la sua grinta e soprattutto con i suoi gol. Una doppietta, la seconda consecutiva per il numero 9 che ha suonato la carica e trascinato i suoi compagni alla rimonta con il fare ed il piglio del leader. Uno scatto probabilmente nella mente del bomber; ha svoltato, almeno dal punto di vista psicologico per il centravanti che ha deciso di caricarsi la squadra sulle spalle in questo rush finale di stagione. E così è stato. Da solo ha travolto l’Udinese; due gol, altri due annullati – uno per fuorigioco, l’altro di fatto a gioco fermo – ed un pericolo costante portato alla difesa friulana, in evidente difficoltà contro di lui. La vittoria, peraltro bella, regala il primo posto momentaneo agli azzurri e soprattutto motivazioni extra, oltre che consapevolezza nei propri mezzi. Ha, però, anche mascherato i problemi mostrati dagli azzurri oggi. Ci riferiamo al primo tempo disputato dagli azzurri, in linea con quanto accaduto contro il Milan due settimane fa. Una sfiammata all’inizio, poi la squadra si è affievolita fino a subire i friulani, addirittura in gol. Stavolta, però, ha pesato la mano di Spalletti. Il tecnico ha imparato dai suoi errori ed ha cambiato subito; ad inizio ripresa dentro Mertens ad aumentare il potenziale offensivo ed anche la pericolosità. E gli azzurri hanno messo alle strette gli ospiti, fino a ribaltarla completamente. Una prova di grande maturazione, di grande orgoglio, con gli azzurri – in maglia rossa oggi - che hanno esultato ad ogni gol con i tifosi sugli spalti. E grande è stata la spinta del pubblico che dopo il 2-1 è tornato a cantare “Un sogno nel cuore”. Ora gli azzurri avranno due settimane di tempo – molti, però, andranno via con le nazionali – per preparare il big match con l’Atalanta in una giornata che prevede anche il derby d’Italia. Purtroppo a Bergamo non ci saranno Rrahmani e, soprattutto, Osimhen; entrambi diffidati, sono stati ammoniti e saranno costretti a saltare l’impegno con gli orobici. Un grave colpo, anche perché il nigeriano – che ha subìto un giallo inesistente – è davvero in grande spolvero. 

 

19 Marzo 2022 19:10 - Ultimo aggiornamento: 19 Marzo 2022 19:10
Commenti (0)


Per commentare questa notizia accedi all'applicazione o registrati se non hai ancora un account
Questo sito utilizza cookie tecnici per offrirti una migliore esperienza di navigazione sul sito.
Navigando su questo sito accetti l'utilizzo dei cookie.

Chiudi