23 Settembre 2019 - Aggiornato alle 17:13
SPORT
Napoli-Zurigo: Ancelotti, "voglio concentrazione perchè nel calcio nulla è scontato"
20 Febbraio 2019 18:24 —

Carlo Ancelotti, tecnico del Napoli, ha parlato in conferenza stampa alla vigilia della gara di ritorno dei 16esimi di Europa League contro lo Zurigo.

Domani voglio concentrazione. Il risultato dell'andata è confortante ma nel calcio nulla è scontato". "L’obiettivo è di passare il turno disputando una bella partita. All'andata abbiamo messo una buona impronta sulla qualificazione e non voglio sorprese. Mi aspetto una partita di livello".

Ci sarà turnover?

"Qualche rotazione ci sarà e qualche innesto fresco lo inserirò anche alla luce delle due partite ravvicinate che abbiamo disputato. Di certo giocherà Chiriches che rientrerà dopo l’infortunio".

Gli ultimi match terminati senza reti accendono una spia di allarme?

"Il problema del gol si risolve senza particolari alchimie. Bisogna fare più attenzione nei passaggi, nella precisione degli anticipi e nella serenità sotto porta. I dettagli da curare ci sono sempre, ma va anche detto che ci sono periodi particolari e diversi nell'arco di una stagione".

"Gli attaccanti devono sempre essere brillanti sotto rete, ma non è solo responsabilità dei singoli. Quando le occasioni si creano, poi il gol arriva. Di certo mi aspetto di più da parte di tutti, non solo del reparto offensivo".

Però, di contro, la difesa è blindata.

"Sì, il lavoro difensivo mi piace tanto. Teniamo anche la linea alta e gli esterni si propongono costantemente. Questo aspetto mi soddisfa, però va detto che se la difesa è solida dipende anche tanto dal lavoro dei centrocampisti e gli attaccanti".

Che voto darebbe sinora alla sua squadra?

"Per ora do un bel 7 alla squadra con la speranza di poter dare un voto più alto alla fine. Saranno tre mesi decisivi. Siamo nel momento clou della stagione e ogni partita diventa determinante, soprattutto in Europa League dove ci sono scontri diretti".

"Ci giochiamo sfide da dentro o fuori e bisogna essere sempre molto concentrati. A partire da domani..."

Accanto al tecnico c’era Alex Meret, il portiere classe ’97 gioiello del calcio italiano.

"Napoli mi ha affascinato sia come squadra che per il clima. Sono felicissimo di essere qui. Ho trovato un gruppo splendido e un grande allenatore che mi stanno aiutando tanto. So che questa è una piazza molto calda e appassionata, ma non sento la pressione, anzi ho tanta motivazione in più per lavorare e migliorarmi. Talvolta le pressioni fanno bene perché ti spingono a dare sempre il massimo. Io qui mi trovo benissimo con i miei due compagni di reparto e sto dando il massimo per potermi ritagliare uno spazio mio. La competizione fa bene a tutti, soprattutto quando hai al fianco due grandi portieri. Non era facile ritrovare serenità dopo l'infortunio, ma gradualmente e con l'aiuto di tutti ci sono riuscito. Mi sento bene e posso ancora fare meglio soprattutto in alcuni aspetti tecnici, come le uscite ed i rinvii con i piedi. Domani? Ci teniamo a fare una bella partita e vogliamo fare strada in Europa. La stagione è lunga e possiamo dire la nostra".

Giovanni Spinazzola

20 Febbraio 2019 18:24 - Ultimo aggiornamento: 20 Febbraio 2019 18:24
Commenti (0)


Per commentare questa notizia accedi all'applicazione o registrati se non hai ancora un account
Questo sito utilizza cookie tecnici per offrirti una migliore esperienza di navigazione sul sito.
Navigando su questo sito accetti l'utilizzo dei cookie.

Chiudi