23 Aprile 2018 - Aggiornato alle 05:51
CRONACA
Napoli: Acerra, coniugi detenevano in casa 900 “botti”. Arrestati dai Carabinieri
23 Dicembre 2017 10:17 —

Nel corso di servizi a ridosso delle festività natalizie per perseguire la detenzione e la vendita illegali di fuochi d’artificio, i carabinieri della tenenza di Casalnuovo di Napoli e della stazione di Pomigliano d’Arco hanno arrestato due conviventi di Acerra, Alfonso Sarago, 33enne e Maria Rosaria Vangone, 28enne, sorpresi durante perquisizione domiciliare in possesso di 900 fuochi pirotecnici, alcuni dei quali artigianali; 360 kg il peso totale degli ordigni sequestrati. I due dovranno rispondere di detenzione abusiva di materiale esplodente. dopo le formalità sono stati tradotti ai domiciliari. Il materiale sequestrato è stato affidato a un deposito giudiziario in attesa della distruzione.

23 Dicembre 2017 10:17 - Ultimo aggiornamento: 23 Dicembre 2017 10:17
Altri contenuti
Commenti (0)


Per commentare questa notizia accedi all'applicazione o registrati se non hai ancora un account
Questo sito utilizza cookie tecnici per offrirti una migliore esperienza di navigazione sul sito.
Navigando su questo sito accetti l'utilizzo dei cookie.

Chiudi