23 Ottobre 2018 - Aggiornato alle 06:17
CRONACA
Napoli: Acerra, operaio del termovalorizzatore ruba metalli estratti dai rifiuti destinati alla combustione
14 Aprile 2018 17:00 —

In località Pantano, nei pressi del termovalorizzatore, i Carabinieri della stazione forestale di Marigliano hanno fermato un’auto che alla loro vista aveva rallentato forse per cambiare itinerario ed eludere il controllo. Ispezionata l’auto, condotta da un 50enne di Napoli dipendente della ditta responsabile del funzionamento del termovalorizzatore di Acerra, i militari vi hanno rinvenuto una busta contenente rame e ottone per 17 kg totali: Rivenduti per essere fusi, avrebbero fruttato circa 100 euro. Veloci accertamenti hanno permesso di appurare come il materiale fosse stato rubato dall’operaio, che aveva appena finito il turno notturno, all’interno del termovalorizzatore. Chiamato sul posto, il responsabile della ditta ha riconosciuto quei pezzi di rame e ottone come quelli estratti dalla massa destinata al ciclo di lavorazione nel termovalorizzatore. Quanto recuperato è stato restituito e l'uomo è stato denunciato per furto aggravato.

14 Aprile 2018 17:00 - Ultimo aggiornamento: 14 Aprile 2018 17:00
Commenti (0)


Per commentare questa notizia accedi all'applicazione o registrati se non hai ancora un account
Questo sito utilizza cookie tecnici per offrirti una migliore esperienza di navigazione sul sito.
Navigando su questo sito accetti l'utilizzo dei cookie.

Chiudi