25 Giugno 2022 - Aggiornato alle 15:53
CRONACA
Napoli: Acerra, un arresto per tentato omicidio volontario, porto e detenzione  illegale di arma da fuoco aggravati dal metodo mafioso
27 Maggio 2022 09:31 —

Ad Acerra i Carabinieri del Nucleo Investigativo di Castello di Cisterna hanno dato esecuzione ad un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal G.i.p. del Tribunale di Napoli, su richiesta della locale Direzione Distrettuale Antimafia, nei confronti di Enrico Terracciano, 19enne acerrano, gravemente indiziato di “tentato omicidio volontario” e “porto e detenzione illegale di arma da fuoco”, reati aggravati dalle modalità mafiose.
 
L’indagine, condotta dal Nucleo Investigativo di Castello di Cisterna e diretta dalla D.D.A. partenopea, è stata avviata a seguito del tentato omicidio avvenuto in Acerra il 15 marzo scorso, in danno di un 23enne, cugino dell’arrestato.

All’esito dell’attività investigativa a carico di Enrico Terracciano sono stati acquisiti gravi indizi di colpevolezza in ordine alla materiale esecuzione del tentato omicidio. Si è compreso che il movente del delitto sia ragionevolmente individuabile nel credito di una somma di danaro che l’autore del delitto aveva nei confronti della vittima per un affare illecito.

27 Maggio 2022 09:31 - Ultimo aggiornamento: 27 Maggio 2022 09:31
Commenti (0)


Per commentare questa notizia accedi all'applicazione o registrati se non hai ancora un account
Questo sito utilizza cookie tecnici per offrirti una migliore esperienza di navigazione sul sito.
Navigando su questo sito accetti l'utilizzo dei cookie.

Chiudi