22 Novembre 2017 - Aggiornato alle 02:57
CRONACA
Napoli: Afragola, racket a imprenditori ortofrutticoli “per sostenere i carcerati”. Tre arresti
28 Ottobre 2017 12:09 —

Antonio Puzio, 33enne, Antonio Cinquegrana e Alessandro Iovinella, 40enni, tutti ritenuti vicini al gruppo camorristico attivo nel territorio di Afragola, fermati dai carabinieri del nucleo investigativo di Castello di Cisterna tre settimane fa su provvedimento emesso dalla DDA di Napoli, sono stati raggiunti, nel centro penitenziario di Secondigliano dove erano stati associati, da un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal GIP di napoli a cui hanno dato esecuzione gli stessi militari. Si tratta di tentata estorsione aggravata da finalità mafiose: sono finiti in carcere per le minacce ai titolari di un ingrosso di frutta e verdura che avrebbero dovuto sborsare 12.500 euro per continuare a lavorare tranquillamente e “per sostenere i carcerati”.

28 Ottobre 2017 12:09 - Ultimo aggiornamento: 28 Ottobre 2017 12:09
Commenti (0)


Per commentare questa notizia accedi all'applicazione o registrati se non hai ancora un account
Questo sito utilizza cookie tecnici per offrirti una migliore esperienza di navigazione sul sito.
Navigando su questo sito accetti l'utilizzo dei cookie.

Chiudi