21 Novembre 2017 - Aggiornato alle 14:55
CRONACA
Napoli: Agli arresti domiciliari viene scoperto con cocaina pura e 3.300 euro
08 Novembre 2017 22:07 — Sequestrata anche la “ricetta” del taglio della droga.

Francesco Turo, di 32 anni, stava scontando una pena in regime di arresti domiciliari, perché responsabile del reato di detenzione e spaccio di sostanza stupefacente e, proprio nel primo pomeriggio di oggi, è stato nuovamente arrestato dagli agenti del Commissariato di Polizia Secondigliano per analogo reato. I poliziotti, infatti, nell’ambito di un mirato servizio, volto al contrasto dello spaccio di droga, nella zona sotto l’egemonia dell’organizzazione criminale Vanella Grassi – S. Pietro, hanno fatto irruzione nella sua abitazione, ubicata al 5° piano di Via Spanò. Il 32enne, appena ha sentito bussare alla sua porta la Polizia, ha lanciato dal balcone una busta contenente cocaina pura in stato solido, da cui era possibile confezionare un centinaio di dosi nonché, otto dosi di droga già preparate per la vendita ed  un bilancino di precisione, il tutto prontamente recuperato dai poliziotti che, prevedendo tale azione, erano rimasti a vigilare in strada. Nel corso della perquisizione, gli agenti hanno rinvenuto e sequestrato la somma di €. 3.300,00, suddivisa in banconote di vario taglio, sicuro provento dell’illecita attività. Singolare il ritrovamento, di un foglietto manoscritto, su cui era riportata la “ricetta” del taglio della droga, dove viene spiegato, passo, passo la metodica da utilizzare ed i vari “ingredienti”. Turo, arrestato dai poliziotti, sarà condotto alla Casa Circondariale di Poggioreale.

08 Novembre 2017 22:07 - Ultimo aggiornamento: 08 Novembre 2017 22:07
Commenti (0)


Per commentare questa notizia accedi all'applicazione o registrati se non hai ancora un account
Questo sito utilizza cookie tecnici per offrirti una migliore esperienza di navigazione sul sito.
Navigando su questo sito accetti l'utilizzo dei cookie.

Chiudi