19 Luglio 2019 - Aggiornato alle 14:01
SPORT
Napoli: Albiol, Ancelotti top allenatore per diventare sempre più forti
09 Maggio 2019 18:04 —

Il Napoli domenica sarà di scena a Ferrara contro la Spal alle 18. Allenamento mattutino, quindi, per i ragazzi che, sul campo 3, hanno iniziato la sessione con attivazione a secco con l'utilizzo di ostacoli e torello, poi lavoro tecnico tattico e partitina con le sponde. Chiusura con esercitazioni al tiro. Differenziato per Diawara sul campo 1 e per Maksimovic sul campo 2. La partitina con le sponde è stata vinta dalla squadra composta da Karnezis, Vrakas, Luperto, Albiol, Verdi, Allan, Mario Rui, Fabian e Milik.  Assente David Ospina che, come si legge sul sito ufficiale del club, ha ottenuto un permesso per ragioni familiari e per un periodo non sarà presente al Centro Tecnico. Il portiere colombiano è ad una sola presenza dal riscatto obbligatorio dall’Arsenal, riscatto che – come ammesso anche da Ancelotti – sarà esercitato dalla società azzurra.  Intanto è stato designato l’arbitro che dirigerà la sfida di domenica; si tratta di Abbattista di Molfetta, all’esordio assoluto con gli azzurri. Assistenti: De Meo-Robilotta. IV Uomo: Maggioni. VAR: Piccinini-Liberti. Alla radio ufficiale, invece, Raul Albiol ha parlato del suo rientro in campo ma anche di presente e futuro del Napoli.  "La stagione è positiva, con Ancelotti in futuro possiamo ancora crescere e arrivare più in alto".  "Ho recuperato gradualmente molto bene e sono felice di aver ripreso a giocare in campionato. Adesso sto bene e spero di poter dare il mio contributo". "Quest'anno è stato importante per noi sotto la guida di Ancelotti. Il mister è un nostro punto di forza, con la sua esperienza può condurci lontano sin dal prossimo anno. Peccato per l'Europa League, però è anche vero che abbiamo affrontato un grande avversario quale l'Arsenal. Il momento magico del calcio inglese anche in Champions testimonia del livello che hanno raggiunto rispetto ad altri Paesi. A noi è probabilmente mancato sia un pizzico di fortuna, sia un po' di lucidità sotto porta contro l'Arsenal, c'è amarezza ma anche consapevolezza di aver fatto molte cose buone". "Adesso vogliamo vincere queste tre partite che restano per poi cominciare a progettare il futuro".  "La Società lavora per il meglio e per portare il nostro gruppo ad essere sempre più competitivo. Non è un caso arrivare sempre tra le prime ed essere secondi solo alla Juventus che, obiettivamente, ha un potenziale enorme rispetto non solo a noi, ma anche a Inter, Milan, e Roma". "Il nostro obiettivo è quello di dare sempre battaglia per il vertice. Da 6 anni abbiamo sempre avuto grandi tecnici e adesso ripartiamo con Ancelotti che è un top allenatore. Sarà lui il nostro punto di forza per diventare sempre più forti". 

Giovanni Spinazzola 

09 Maggio 2019 18:04 - Ultimo aggiornamento: 09 Maggio 2019 18:04
Commenti (0)


Per commentare questa notizia accedi all'applicazione o registrati se non hai ancora un account
Questo sito utilizza cookie tecnici per offrirti una migliore esperienza di navigazione sul sito.
Navigando su questo sito accetti l'utilizzo dei cookie.

Chiudi