20 Novembre 2018 - Aggiornato alle 16:16
SPORT
Napoli: Ancelotti e Callejon presentano il big match di domani sera al San Paolo
05 Novembre 2018 21:36 —

È una vigilia importante in casa Napoli, perché domani al San Paolo arriva il Paris Saint Germain per la quarta giornata della fase a gironi di Champions League. Carlo Ancelotti e José Callejon hanno presentato la gara in conferenza stampa.

"Dobbiamo giocare con coraggio e convinzione. Domani molto dipenderà dalla nostra prestazione. Il gruppo sta bene, abbiamo recuperato al meglio dopo il match di venerdì. Conosciamo l’importanza di questa partita e sappiamo cosa dobbiamo fare. L’obiettivo è certamente esprimerci al massimo delle nostre possibilità. Siamo pronti e carichi al punto giusto”.

Che PSG si aspetta come atteggiamento tattico?

"Nella partita di andata il PSG ha utilizzato due strategie tattiche nella stessa gara. Adesso non so come si disporrà. In questo momento non è decifrabile la chiave tattica, di certo sarà una sfida difficile e noi dovremo anche cercare di valutare la loro strategia per poter opporci al meglio. Abbiamo molto rispetto per il PSG, è una squadra fortissima e ne siamo consapevoli. Aver disputato una bella gara a Parigi ci dà maggiore fiducia e consapevolezza. Adesso dovremo cercare di ripetere quel tipo di prestazione perché in qualsiasi momento affrontare il Paris è difficilissimo”.

"Il loro obiettivo è vincere la Champions, sono tra le squadre più forti d’Europa e stanno portando avanti un progetto che iniziò con me anni fa. Credo che oggi siano ancora più competitivi, hanno proseguito la loro strada di rafforzamento e sono una realtà di altissimo livello”.

Potrebbe andar bene anche un pareggio ad entrambe le squadre?

"Il girone è molto incerto al momento. Credo che nessuna delle due squadre farà calcoli, perché c’è una classifica apertissima. Di sicuro loro verranno per cercare la vittoria come è nella mentalità delle grandi squadre, non mi aspetto una da parte del Paris una tattica speculativa, questo è certo”.

“Il fatto che siamo di fronte a un pronostico equilibrato è un fattore che pende dalla nostra parte perché in sede di sorteggio eravamo la terza ruota del carro e invece dopo tre partite siamo qui a combattere con Liverpool e PSG. Vuol dire che stiamo facendo le cose giuste”.

“Noi tanto meno faremo calcoli. Lavoriamo per crescere e migliorare sia in ottica campionato che in quella Champions. Domani dovremo fare una super prestazione perché per fronteggiare squadre come il PSG bisogna fare qualcosa di superiore e non basta una gara normale”.

Ha detto che la sua squadra la emoziona. Domani si aspetta una sfida piena di emozioni?

"La squadra mi dà buonissime sensazioni e l'ho detto. Ho un gruppo molto attento e applicato. I ragazzi seguono una idea ben precisa e la attuano con grande applicazione. Questo aumenta le mie responsabilità perché avere un gruppo che ti segue in maniera molto precisa mi conferisce stimoli ed un impegno ancora maggiore per cercare di dar loro le giuste indicazioni”.

Puntate a ripetere la prestazione dell'andata?

“Si deve fare anche meglio di quello che abbiamo fatto. A Parigi non abbiamo sfruttato a pieno la prestazione perché potevamo vincere e non abbiamo colto il risultato pieno. I risultati non sono mai frutto del caso. Forse siamo stati un po’ leziosi e questo non deve accadere domani. Ribadisco che per avere la meglio di squadre così forti bisogna essere perfetti e sfoderare una prestazione superlativa”.

Sarà importante la spinta del San Paolo che si annuncia stracolmo.

“Sappiamo tutti che ci sarà una città intera a sostenerci. Diventa determinante l’appoggio del pubblico ma solo se saremo determinati, concentrati e coraggiosi in campo. Domani molto dipenderà dalla nostra prestazione”.

Parola, poi, all’esterno andaluso.

“Sarà una delle partite più importanti della mia carriera. Domani affronterò una delle gare più affascinanti e importanti che io abbia mai giocato. Siamo pronti a dare il massimo. C'è tanto rispetto per i nostri avversari ma anche tanta fiducia in noi stessi".

"In questi anni siamo cresciuti e siamo più maturi per sfide di questo livello. Non so se questo sia il Napoli più forte da quando sono qui, ma è certo che abbiamo un allenatore che ci trasmette forza e convinzione".

"Con il tempo siamo diventati più solidi. Sono anni che giochiamo insieme e questo ci aiuta a conoscerci sempre meglio anche in campo. Più si va avanti e più ci sentiamo pronti per le sfide di dimensione internazionale".

Tatticamente come ti trovi con il 4-4-2?

"Io mi trovo bene con il mister e questo è importante. Mi affido a lui e seguo i suoi consigli. Se un giorno dovesse trovarmi anche un altro ruolo, lo farei con entusiasmo perché sono convinto che mi migliorerebbe ulteriormente".

In questo momento ti manca il gol.

"Non mi preoccupa la cosa, sono tranquillo, io gioco per la squadra e se la squadra vince non importa chi segni. E poi spesso nel calcio basta che entra la prima palla in porta, poi dopo arrivano altri gol".

"E’ bello essere in questo progetto. Ancelotti ha una mentalità vincente, ci dà tanti consigli e ci sentiamo ancora più importanti. Domani vogliamo fare una grande prestazione anche perché siamo consapevoli di quello che possiamo dare in campo. Questa squadra è forte e matura".

Giovanni Spinazzola

05 Novembre 2018 21:36 - Ultimo aggiornamento: 05 Novembre 2018 21:36
Commenti (0)


Per commentare questa notizia accedi all'applicazione o registrati se non hai ancora un account
Questo sito utilizza cookie tecnici per offrirti una migliore esperienza di navigazione sul sito.
Navigando su questo sito accetti l'utilizzo dei cookie.

Chiudi