08 Dicembre 2022 - Aggiornato alle 17:24
CRONACA

Napoli: Ancora corse ed impennate su moto a via Caracciolo dove perse la vita Elvira Zibra - VIDEO

08 Novembre 2022 11:01 — L’ultima folle ‘impresa' su Tik Tok quasi a voler imitare chi ha ucciso la donna. Borrelli: ”Dopo i dossi, autovelox e misure aggressive contro i pirati della strada . Basta con questo clima di permissivismo e tolleranza”.

A due mesi e mezzo dalla tragica morte di Elvira Zibra, la donna sbalzata via da una moto, che correva ed impennava, mentre si trovava a fianco del marciapiede vicino ai cassonetti della differenziata, poco è cambiato a via Caracciolo. Lì nella zona degli chalet troppi giovani e giovanissimi arrivano a bordo dei loro scooter e delle loro motociclette troppo su di giri e con l‘intento di mettersi in mostra danno vita a pericolosissime peripezie.

Lo dimostra l’ultimo video pubblicato su Tik Tok che diversi utenti hanno segnalato al Consigliere Regionale di Europa Verde Francesco Emilio Borrelli. In tale filmato si vede un centauro percorrere una buona parte della strada con la ruota anteriore sollevata quasi a voler ripetere le gesta di chi ha ucciso la donna. 

“I dissuasori, che chiedevamo da anni, andavano installati obbligatoriamente ma da soli non bastano a fermare i pirati e gli incoscienti, servono i dossi. Soprattutto servono misure stringenti contro chi mette in pericolo la vita degli altri per esibirsi sulla strada. Chi uccide un’altra persona, o ne provoca dei danni, o soltanto ha rischiato di farlo, non può cavarsela con una lavata di capo e addirittura diventare un esempio per altri. È tempo di mettere fine a questo clima di permissivismo” conclude Borrelli.

Linl al Video https://www.facebook.com/francescoemilio.borrelli/videos/680427823506885

08 Novembre 2022 11:01 - Ultimo aggiornamento: 08 Novembre 2022 11:01
Commenti (0)


Per commentare questa notizia accedi all'applicazione o registrati se non hai ancora un account
Questo sito utilizza cookie tecnici per offrirti una migliore esperienza di navigazione sul sito.
Navigando su questo sito accetti l'utilizzo dei cookie.

Chiudi