15 Dicembre 2017 - Aggiornato alle 12:55
POLITICA
Napoli: Armando Coppola (Napoli in Sinergia), Roberto Fico? Un ignorante. Cancellare le Municipalita' è una proposta indecente
10 Luglio 2017 16:04 —

«La proposta di abolizione delle Municipalità lanciata di recente da Roberto Fico la dice lunga sull’ignoranza e sul populismo a buon mercato che circola nel Movimento Cinque Stelle. Il Movimento di Beppe Grillo ignora, o fa finta di ignorare, che l’esistenza delle Municipalità, nell’ottica delle Città Metropolitane, si rende necessaria per rendere servizi ai cittadini che, altrimenti, sarebbero abbandonati al loro destino da amministrazioni non in grado di soddisfare le esigenze del territorio. Le Municipalità nascono proprio per permettere alla politica di avere un punto d’incontro con i cittadini, la proposta di Roberto Fico, azzardata e poco realistica, dimostra solo quanto egli sia ignorante in materia». Così Armando Coppola, presidente di Napoli in Sinergia, in merito alla proposta lanciata negli scorsi giorni dal parlamentare del Movimento Cinque Stelle Roberto Fico, di abolizione delle Municipalità. Il numero uno dell’associazione, nel sottolineare l’importanza dei parlamentini, non ha mancato di rimarcare le molteplici problematiche che affliggono oggi gli organismi decentrati del Comune di Napoli. «E’ vero che oggi le Municipalità non funzionano – ha proseguito Armando Coppola – dal momento che non hanno bilanci autonomi e, di conseguenza, non hanno la possibilità di mettere in campo politiche concrete in favore dei cittadini. Questa, però, è una anomalia che si registra solo nel Comune di Napoli. Altre esperienze sparse in giro per l’Italia, come nella Capitale, dimostrano che il decentramento amministrativo è un ottimo sistema di amministrazione. Roberto Fico – l’affondo del presidente di Napoli in Sinergia – dovrebbe chiedersi come potrebbe fare una Città Metropolitana che, sulla carta, amministra milioni di persone, ad occuparsi dei piccoli problemi quotidiani dei singoli quartieri. Siamo ormai alla demagogia più estrema – conclude – con una classe politica che, anziché combattere gli sprechi che si registrano quotidianamente nelle amministrazioni comunali, lanciano proposte senza senso per arraffare facili consensi»

10 Luglio 2017 16:04 - Ultimo aggiornamento: 10 Luglio 2017 16:04
Commenti (0)


Per commentare questa notizia accedi all'applicazione o registrati se non hai ancora un account
Questo sito utilizza cookie tecnici per offrirti una migliore esperienza di navigazione sul sito.
Navigando su questo sito accetti l'utilizzo dei cookie.

Chiudi