23 Novembre 2017 - Aggiornato alle 17:35
CRONACA
Napoli: Arzano, "Alto impatto" dei Carabinieri. Arrestati in due. Uno è un evaso. Tre denunciati. Sequestrate 50 cartucce
24 Ottobre 2017 19:38 —

I Carabinieri della Compagnia di Casoria durante gli straordinari controlli svolti sul territorio di competenza hanno tratto in arresto in flagranza di evasione Vincenzo Petrellese, un 37enne di Afragola, ai domiciliari in forza di un provvedimento emesso dall’Autorità Giudiziaria di Velletri ma sorpreso in strada senza autorizzazione alcuna. Arrestato, invece, in esecuzione di un provvedimento, Raffaele Monfregola, un 41enne di Arzano raggiunto da un ordine di carcerazione ai domiciliari emesso dalla Procura di L’Aquila che lo condanna a sei mesi per possesso ingiustificato di arnesi da scasso, reato che commise a L’Aquila il 21 aprile 2009, pochi giorni dopo il tragico evento sismico. Denunciati, anche con la collaborazione di personale dell’E.N.P.A., per violazioni alle norme per la protezione della fauna selvatica un 61enne di Acerra trovato in possesso di un fucile semiautomatico, tre cartucce a piombo spezzato e un richiamo acustico illegale. Un 62enne di Caivano che teneva 17 cardellini, tutti privi del braccialetto identificativo, stipati in anguste gabbie di legno. Deferito, infine, un 52enne di Casoria bloccato all’interno dell’ufficio postale della sua città mentre tentava di porre all’incasso due assegni contraffatti dell’importo totale di 8.400 euro. Battendo il territorio, inoltre, i militari della tenenza di Caivano hanno rinvenuto in un terreno incolto su via Atellana, nei pressi delle palazzine IACP 50 cartucce per semiautomatica.

24 Ottobre 2017 19:38 - Ultimo aggiornamento: 24 Ottobre 2017 19:38
Commenti (0)


Per commentare questa notizia accedi all'applicazione o registrati se non hai ancora un account
Questo sito utilizza cookie tecnici per offrirti una migliore esperienza di navigazione sul sito.
Navigando su questo sito accetti l'utilizzo dei cookie.

Chiudi