25 Agosto 2019 - Aggiornato alle 05:33
SPORT
Napoli: Azzurri ancora imballati per i carichi di lavoro. Con la Cremonese finisce con un pareggio 3-3
24 Luglio 2019 20:49 —

Napoli pt (4-2-3-1): Meret; Hysaj, Manolas, Chiriches, Ghoulam; Zielinski, Gaetano; Callejon, Mertens, Insigne; Milik.

Napoli st (4-2-3-1): Meret; Di Lorenzo, Maksimovic, Luperto, Mario Rui; Gaetano, Callejon; Malcuit (dal 68’ Elmas), Verdi, Insigne (dal 65’ Younes); Milik (dal 65’ Tutino).

Il Napoli stecca ancora e pareggia contro la Cremonese; è solo 3-3 al termine di una gara intensa, con gli azzurri a rincorrere ed ancora imballati per i carichi di lavoro.

Inizio tutt’altro che sfavillante; Cremonese subito all’attacco con Meret sollecitato in due occasioni. La replica del Napoli è affidata ad una conclusione di Chiriches ma lo stesso rumeno non è efficace al 10’, su Mogos, autore dell’1-0 sugli sviluppi di un corner. Al 27’ bella azione con Milik a servire in profondità Mertens ma il passaggio del belga per Insigne in piena area viene intercettato dai lombardi. Il Napoli prova a rendersi pericoloso attraverso azioni costruite come quella al 35’ che coinvolge Callejon e Mertens prima della conclusione fuori di Gaetano. Al 37’, però, arriva il pareggio; in rete Lorenzo Insigne su rigore, esecuzione perfetta a spiazzare Agazzi. A procurarsi il penalty Mertens che, servito da Milik, è stato abbattuto in area. Arek Milik, al 39’, potrebbe addirittura portare in vantaggio gli azzurri; servito da Callejon con un pallonetto, controllo volante e sombrero sull’avversario con il sinistro prima della conclusione di destro che finisce solo sull’esterno della rete. È la Cremonese, al 42’, a portarsi nuovamente in vantaggio; azione davvero bella, di gran livello, con la conclusione di Arini in iena area che è una sorta di rigore in movimento su cui nulla può Meret. La reazione del Napoli è affidata all’azione personale di Insigne che calcia in porta con tanto di deviazione di Agazzi. Sul capovolgimento di fronte Palombi spara alle stelle da ottima occasione graziando gli azzurri. Al 45’, senza recupero, squadre negli spogliatoi.

Napoli proteso all’attacco e veemente nell’inizio della seconda frazione di gioco, ma la produzione offensiva nei primi 5’ di gioco è solo un tiro di Mario Rui bloccato dal portiere. Al 53’ grande occasione di Gaetano ma l’azzurrino perde l’attimo giusto per calciare in porta e la sua conclusione finisce sul fondo, con tanto di angolo guadagnato. Sugli sviluppi, però, il Napoli pareggia. È uno schema con Insigne a servire Verdi appostato al limite dell’area; stop di sinistro e conclusione velenosa che finisce alle spalle del portiere complice una deviazione. Lavoro, poi, per Meret, bravissimo a deviare la conclusione di Renzetti. Al 58’ Insigne prova la specialità della casa; il tiro a giro. Il pallone, però, finisce di poco alto sulla traversa. Dalla distanza prova anche Callejon ma il tiro dello spagnolo termina alto sulla traversa. Al 68’ si ferma Malcuit, colpito al polpaccio ed è tempo di debutto ufficiale per Eljif Elmas, arrivato ieri a Dimaro e subito applaudito dal pubblico presente sulle tribunette. Al 70’ il Napoli passa in vantaggio; passaggio di Verdi intelligente per Younes che tiene a bada l’avversario e segna da posizione defilata. Il pubblico si scalda ed intona il classico “chi non salta juventino è” ma al 76’ il Napoli incassa il pareggio; Soddimo vede Meret fuori dai pali e calcia da centrocampo. Il portiere napoletano tocca la sfera che tocca la traversa per poi carambolare sulla schiena del friulano e finire in rete. Davvero clamoroso. All’80’ azione personale di Younes che serve – forse con un attimo di ritardo – Verdi; l’ex Bologna si accentra e calcia con il destro ma viene murato. All’89’ il Napoli avrebbe la grande occasione del 4-3; azione da applausi sull’asse Mario Rui, Tutino e Verdi con l’ex Bologna messo davanti al portiere. Tiro a botta sicura e respinta del portiere. Qualche secondo dopo altra ghiotta opportunità con Verdi e Tutino ma quest’ultimo non tira in porta sprecando una grande occasione. È l’ultima occasione del match che termina in pareggio. Il Napoli, quindi, chiude il trittico di amichevoli a Dimaro con una sconfitta, un successo ed un pari.  

Giovanni Spinazzola

24 Luglio 2019 20:49 - Ultimo aggiornamento: 24 Luglio 2019 20:49
Commenti (0)


Per commentare questa notizia accedi all'applicazione o registrati se non hai ancora un account
Questo sito utilizza cookie tecnici per offrirti una migliore esperienza di navigazione sul sito.
Navigando su questo sito accetti l'utilizzo dei cookie.

Chiudi