25 Settembre 2017 - Aggiornato alle 13:51
SALUTE
Napoli: Barelle al Cardarelli. E' polemica tra ANAAO e Anpo, Cgil Cisl Uil Medici Aziendali, Fassid Area SNR, Fesmed Aziendali
29 Aprile 2017 12:36 —

Sulle barelle al Cardarelli non mancano le polemiche neanche tra i sindacati interni all'Azienda. Se Franco Verde, Segretario provinciale dell'ANAAO punta il dito sulla "politica deficitaria regionale ed aziendale" ritenendo singolare che l'organico dell'osservazione breve (OBI), potenziato da 32 a 58 medici, non riesca a fermare i ricoveri, l'Anpo, la Cgil Cisl Uil Medici Aziendali e la Fassid Area SNR e Fesmed Aziendali, si schierano apertamente con la Direzione Generale dell'Azienda e stigmatizzano la posizione di Verde e dell'ANAAO. In un comunicato diffuso si legge: "Le scriventi OOSS non possono non stigmatizzare l’incomprensibile esternazione odierna dell’Anaao, che infila una serie di gravi inesattezze strumentali e tendenziose. A fronte di un confronto quotidiano, spesso anche vivace con la Direzione Generale teso a modificare nel profondo l’assistenza sanitaria a vantaggio dei cittadini e le condizioni di lavoro degli operatori, non si trova di meglio che sollevare polveroni artificiosi che non servono a nessuno tanto meno ai pazienti per i quali ci battiamo tutti i giorni. Corre l’obbligo di precisare che l’Obi 2 non è più un reparto d’urgenza e che i medici di ps e Obi sono attualmente 44. Ma tant’è. Ribadiamo il nostro impegno in uno con la Direzione Generale a migliorare in modo strutturale l’assistenza quotidiana dei pazienti e siamo vicini a tutti gli operatori sanitari che si spendono senza riserve per fare del Cardarelli un presidio ancor più di eccellenza, in particolare modo oggi dopo la giornata impegnativa appena trascorsa".

Commenti (0)


Per commentare questa notizia accedi all'applicazione o registrati se non hai ancora un account
Questo sito utilizza cookie tecnici per offrirti una migliore esperienza di navigazione sul sito.
Navigando su questo sito accetti l'utilizzo dei cookie.

Chiudi