23 Marzo 2019 - Aggiornato alle 09:22
SPORT
Napoli: Battere il Salisburgo per andare a Baku
06 Marzo 2019 18:06 —

E' vigilia di Europa League, si scende in campo per l’andata degli ottavi della competizione ed il Napoli non può sbagliare. L’obiettivo, infatti, è arrivare a Baku – sede della finale – e provare a portare a casa il trofeo; le potenzialità ci sono tutte, i partenopei possono davvero recitare un ruolo da protagonisti ma c’è da superare l’ostacolo Salisburgo. L’andata al San Paolo impone agli azzurri di segnare e, soprattutto, non subire reti, per mettere in discesa il discorso qualificazione e volare in Austria con qualche patema in meno. Gli azzurri devono dimostrare di aver già archiviato la sconfitta contro la Juve in campionato e, al contempo, ripartire dal secondo tempo della sfida contro i bianconeri, con il Napoli capace di chiudere nella sua area di rigore Ronaldo e compagni. Servirà una squadra decisa e concreta ma anche cattiva sotto porta, perché se San Gennaro non sta aiutando Zielinski e compagni sotto il punto di vista della fortuna (ben 20 pali colpiti in stagione) lo è altrettanto come manchi un po’ di precisione davanti alla porta avversaria, come ammesso dal polacco in conferenza stampa. Il Salisburgo, tra l’altro, è squadra solida e fisica, capace nella scorsa stagione di arrivare fino alla semifinale di Europa League; guai, quindi, a sottovalutare l’avversario, ma sarà necessaria una formazione equilibrata. Il Napoli potrà contare su almeno 30mila spettatori domani sera al San Paolo, con il pubblico pronto a spingere la squadra di Re Carlo verso un nuovo successo europeo perché i tifosi puntano a vincere ed hanno capito che può essere l’anno buono.  Al termine dell’allenamento (riscaldamento in avvio e di seguito torello, poi lavoro tecnico-tattico e chiusura con partitina a campo ridotto), il tecnico ha diramato la lista dei convocati. Unico indisponibile Raul Albiol. Ecco la lista. 
I convocati: Meret, Ospina, Karnezis, Chiriches, Malcuit, Koulibaly, Ghoulam, Luperto, Maksimovic, Mario Rui, Hysaj, Allan, Diawara, Zielinski, Fabian Ruiz, Verdi, Callejon, Ounas, Mertens, Insigne, Milik, Younes
Ancelotti, nel suo 4-4-2, dovrebbe puntare sui migliori con Insigne partner d’attacco di Milik. Proprio in attacco, però, c’è un dubbio; possibile, infatti, che possano giocare dal 1’ Lorenzo, Arek e Mertens, ipotesi non esclusa da Ancelotti in conferenza stampa. In mediana – in caso del belga inizialmente in panchina – Zielinski e Callejon esterni con Allan e Fabian Ruiz al centro. Tra i pali Meret, squalificato in campionato, mentre in difesa ballottaggi Maksimovic-Chiriches e Mario Rui-Ghoulam con i primi favoriti; completeranno il reparto arretrato Hysaj e l’intoccabile Koulibaly. 
In casa austriaca, invece, sarà 4-3-1-2 con Dabbur e Minamino in attacco supportati da Wolf; Schlager, Samassekou e Junuzovic in mediana mentre in difesa spazio per Ramalho ed Onguene al centro con Lainer – vecchio obiettivo di mercato del Napoli – ed Ulmer terzini davanti a Walke. 
Probabili formazioni 
NAPOLI (4-4-2): Meret; Hysaj, Maksimovic, Koulibaly, Mario Rui; Callejon, Allan, Fabian Ruiz, Zielinski; Insigne, Milik.
SALISBURGO (4-3-1-2): Walke; Lainer, Ramalho, Onguene, Ulmer; Schlager, Samassekou, Junuzovic; Wolf; Dabbur, Minamino.

Giovanni Spinazzola 

06 Marzo 2019 18:06 - Ultimo aggiornamento: 06 Marzo 2019 18:06
Commenti (0)


Per commentare questa notizia accedi all'applicazione o registrati se non hai ancora un account
Questo sito utilizza cookie tecnici per offrirti una migliore esperienza di navigazione sul sito.
Navigando su questo sito accetti l'utilizzo dei cookie.

Chiudi