28 Maggio 2022 - Aggiornato alle 15:16
CRONACA
Napoli: Borrelli, "E' ancora guerra di ambulanze private al Cardarelli"
11 Maggio 2022 12:11 —

È ancora guerra tra ambulanze private a Napoli. Ancora una volta la parte da protagonista, in negativo, tocca all’associazione Croce San Pio di Marco Salvati le cui vicende, legate ad un mercato monopolistico delle ambulanze private messo su a suon di minacce e ritorsioni dai metodi camorristici, furono denunciate da un’inchiesta di Fanpage e dal Consigliere Regionale di Europa Verde Francesco Emilio Borrelli, partendo dall’episodio dell’ambulanza della Croce San Pio ai Quartieri Spagnoli che aveva chiesto 400 euro per il trasporto di un disabile.

Come già accaduto lo scorso febbraio, un operatore della società Europa Service, che si occupa di trasporto sanitario privato, è stato aggredito da un parente di Marco Salvati, dipendente della Croce San Pio. Come la volta scorsa, i motivi dell’aggressione sono legati all’area parcheggio esterna del Cardarelli. Infatti parcheggiare l’ambulanza vicino l’ospedale vuol dire essere i primi ad intercettare i pazienti e i loro familiari.

La vittima è stata aggredita con un pugno al volto e gli è stato spaccato il cellulare. “Qui lavoriamo soltanto noi.”- avrebbe urlato l’aggressore.

“Personaggi come Salvati, e chi gli è legato, devono essere messi in condizione di non nuocere più agli altri e di non lavorare più nel settore dei trasporti sanitari, settore che va ripulito da cima a fondo. Ci aspettiamo ora interventi decisi nei confronti di chi ha messo in piedi un sistema monopolistico utilizzando metodi camorristici. Ricordiamo che l’ex boss Cimmino, ora collaboratore di giustizia, ha affermato che Salvati si era rivolto ai clan per chiedere l’eliminazione della concorrenza. Le dichiarazioni di Cimmino hanno dimostrato che abbiamo sempre avuto ragione. Quindi ora, chiediamo di non indugiare oltre.”, ha affermato Borrelli assieme al Consigliere Regionale dei Moderati Pasquale Di Fenza.

11 Maggio 2022 12:11 - Ultimo aggiornamento: 11 Maggio 2022 12:11
Commenti (0)


Per commentare questa notizia accedi all'applicazione o registrati se non hai ancora un account
Questo sito utilizza cookie tecnici per offrirti una migliore esperienza di navigazione sul sito.
Navigando su questo sito accetti l'utilizzo dei cookie.

Chiudi