04 Agosto 2020 - Aggiornato alle 16:47
CRONACA
Napoli: Borrelli scrive a Bonafede sul caso dell’omicidio del vigilante Francesco Della Corte
15 Luglio 2020 15:41 —

Il Presidente del Gruppo Regionale dei Verdi, Francesco Emilio Borrelli ha scritto al Ministro Bonafede sul caso dell’omicidio del vigilante Della Corte. "È notizia di ieri, scrive Borrelli, che la Corte di Cassazione ha annullato le sentenza di condanna emessa dalla Corte di Appello di Napoli e disposto la ripeteizione del processo davanti ad altra sezione. I familiari ed i cittadini per bene, sono ancora in attesa di conoscere, oltre che della verità processuale, l'esito dell'ispezione ministeriale da Lei promossa circa la verifica delle motivazioni alla base della concessione dei permessi premi ad un efferato omicida. Credo che la famiglia, distrutta dal dolore per la morte del congiunto e mortificata per tutti gli accadimeniti successivi, meriti una risposta dallo Stato, nel quale,  nonostante tutto, ancora credono. La vicenda, ricorda Borrelli, suscitò l'indignazionee lo sconcerto dei parenti della vittima e lo sdegno nell'opinione pubblica, sia per l'efferatezza dell'aggressione da parte di tre minorenni, sia per la pubblicazione sui social di foto e video,che ritraevano uno dei tre ragazzi mentre festeggiava a casa con parenti ed amici il suo diciottesimo compleanno, e le notizie riguardanti i permessi premio ottenuti per sostenere un provìno con una squadra di calcio. Altrettanto sdegno, conclude Borrelli, provocarono lo stralcio delle intercettazioni ambientali pubblicate dal quotidiano Il Mattino dove nelle aule uno dei tre affermava "Tanto non ci fanno nulla» o «Vediamo il Giudice che vuole fare tanto tra tre o quattro mesi slamo fuori."

15 Luglio 2020 15:41 - Ultimo aggiornamento: 15 Luglio 2020 15:41
Commenti (0)


Per commentare questa notizia accedi all'applicazione o registrati se non hai ancora un account
Questo sito utilizza cookie tecnici per offrirti una migliore esperienza di navigazione sul sito.
Navigando su questo sito accetti l'utilizzo dei cookie.

Chiudi