09 Dicembre 2022 - Aggiornato alle 06:13
CRONACA

Napoli: Boss in diretta sui social dalla cella, scoperto e denunciato da Pino Grazioli

03 Ottobre 2022 01:00 — Borrelli (Europa Verde): “Inviata nota al carcere di Asti per chiedere chiarimenti, colpevoli paghino duramente”.

È stato il giornalista Pino Grazioli a scoprire e denunciare le dirette che Cristian Esposito, il figlio del boss di Bagnoli Massimiliano Esposito, detto o’ Scognat, trasmetteva con cadenza quasi quotidiana dalla sua cella nel carcere di Asti. A seguito della denuncia di Grazioli si è immediatamente proceduto alla perquisizione della cella di Esposito che ha condotto al ritrovamento e sequestro di uno smartphone.

“Ho deciso di inviare una nota indirizzata al direttore del carcere di Asti per chiedere immediate delucidazioni su quanto accaduto” ha dichiarato il consigliere Borrelli “Va avviata un'indagine per scoprire se Cristian Esposito trasmetteva in diretta sui social dalla propria cella e risalire a chi ha consentito che tutto ciò avvenisse. Non è ammissibile che un camorrista possa disporre di uno smartphone all’interno di un carcere e magari continuare a gestire i propri affari illeciti. Mi aspetto che si faccia luce quanto prima su questa vicenda dai contorni a dir poco inquietanti”. Ha così concluso Francesco Emilio Borrelli, consigliere regionale di Europa Verde.

Link al video: https://www.facebook.com/francescoemilio.borrelli/videos/633130555102374

03 Ottobre 2022 01:00 - Ultimo aggiornamento: 03 Ottobre 2022 01:00
Commenti (0)


Per commentare questa notizia accedi all'applicazione o registrati se non hai ancora un account
Questo sito utilizza cookie tecnici per offrirti una migliore esperienza di navigazione sul sito.
Navigando su questo sito accetti l'utilizzo dei cookie.

Chiudi